Varese | 19 Novembre 2021

Funivia di Monteviasco, dieci persone rinviate a giudizio

Il gup del tribunale di Varese ha accolto le richieste di pm e difensori di parte civile. A processo per omicidio colposo i responsabili della sicurezza e l'ex sindaco

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

A tre anni dalla tragica scomparsa di Silvano Dellea, manutentore dell’impianto funiviario di Monteviasco, arrivano dal tribunale di Varese i rinvii a giudizio per omicidio colposo.

Coinvolte dieci persone, tutte legate,  seppur in modo diverso tra loro, alle mansioni riguardanti la cura e manutenzione della struttura, dove il 12 novembre del 2017 Dellea trovò la morte rimanendo schiacciato tra la cabina e la passerella esterna alla stazione di valle.

Durante l’udienza preliminare, celebrata nella giornata di ieri, il giudice Anna Giorgetti ha accolto le richieste del pm e dei difensori di parte civile, Corrado Viazzo e Vera Dall’Osto, dopo aver ascoltato l’intervento dell’ingegnere a cui il tribunale aveva affidato il compito di valutare le condizioni di sicurezza della cabina al momento dell’incidente. Condizioni che sarebbero state non idonee secondo quanto emerso dalla relazione del perito.

A processo i consiglieri della cooperativa che gestiva la funivia (tutti tranne uno degli indagati che all’epoca aveva già lasciato il cda), l’ex primo cittadino di Curiglia, il direttore d’esercizio e alcuni funzionari del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La prima udienza, davanti al giudice Marcello Buffa, è in calendario per il 7 marzo 2022.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127