Varese | 19 Ottobre 2021

Bedero Valcuvia, svolge ricerche su resti di auto: “Sono rifiuti speciali”. Pensionato a processo

L'uomo, un 78enne del paese, è accusato di aver violato la normativa ambientale di riferimento. Nel 2016 un conoscente segnalò il deposito alle autorità

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Conservava carcasse di auto in un terreno di sua proprietà. Non per incuria, quel materiale gli serviva per svolgere delle ricerche ma la segnalazione di un conoscente alla fine lo ha messo nei guai.

L’uomo, un settantottenne di Bedero Valcuvia, è ora a processo per gestione illecita di rifiuti non pericolosi. Rifiuti che il pensionato custodiva all’interno del suo terreno, trattandoli come oggetti di studio da analizzare per capire il funzionamento delle auto elettriche, ha spiegato l’imputato in un’aula del tribunale di Varese, come si apprende dalle pagine del quotidiano La Prealpina, dove è stata riportata la notizia del procedimento a carico dell’anziano signore.

Il reato che gli viene contestato si inserisce tra le violazioni al decreto legislativo 152 del 2006 che stabilisce le normative di riferimento in materia ambientale.

I fatti risalgono al 2016, si apprende ancora dal quotidiano locale, quando il magazzino dell’uomo venne segnalato alle autorità. Seguirono dei sopralluoghi, per i quali venne coinvolta anche l’Ats, data la presenza di animali – tra cui cavalli – che l’uomo allevava sul medesimo terreno dove custodiva i resti di automobile. Non furono registrate irregolarità riguardanti il trattamento degli animali, a differenza di quanto stabilito dalla Procura in merito alla presenza di lamiere e componenti di auto, oltre che di rifiuti speciale vari, prevalentemente materiali edili.

Le parti coinvolte formuleranno le rispettive conclusioni durante la prossima udienza, prevista per maggio 2022. Poi arriverà la sentenza.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127