EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 17 Settembre 2021

Alla scoperta della bellezza dei laghetti del Lucendro con il CAI Luino

È in programma per domenica la suggestiva escursione sul passo del San Gottardo, fra specchi d’acqua e montagne. Ecco tutti i dettagli organizzativi

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Per domenica 19 settembre il CAI Luino propone una bellissima passeggiata ad anello alla scoperta dei laghi sopra il passo del San Gottardo.

Quella che porta ai laghetti del Lucendro, infatti, è un’escursione affascinante per la presenza di numerosi e magnifici specchi d’acqua in cui il cielo e le montagne si riflettono con effetti scenografici. Il percorso che li collega si snoda nella selvaggia bellezza della natura al centro della catena alpina; incorniciato da cime imponenti, è punteggiato da grossi massi granitici adagiati su prati fioriti e sulle sponde dei laghi, quasi a formare un perfetto puzzle.

La camminata non è difficile, ma esige comunque un po’ di allenamento e l’equipaggiamento adatto per la quota. Il tempo previsto è di 4 ore e 30, con un dislivello di 400 metri e difficoltà E. Gli accompagnatori saranno Diego (0041792267826) e Gianni (3387768131).

Il punto di partenza sarà l’Ospizio del San Gottardo (2091 metri) da cui, seguendo la segnaletica ufficiale bianco-rosso-bianco che indica Orsino-Realp, si proseguirà in direzione della diga del Lucendro il cui lago artificiale è di un colore verde chiaro intenso e molto particolare. Il primo specchio d’acqua naturale sul percorso è quello di Orsino a 2286 metri: con le sue sponde in parte ghiaiose e in parte erbose, di colore blu carico, sembra veramente un occhio spalancato verso il cielo. Poco lontano si scorge una cascina. Proseguendo in salita si può continuare ad ammirare questo stupendo laghetto, mentre già se ne avvicinano altri due, quelli di Orsirora, verdissimo il primo, blu il secondo. Chissà se questi nomi hanno a che vedere con la presenza, in passato, di orsi nella regione?

Due sono anche i laghetti chiamati Valletta (a 2468 e 2432 m) e poi se ne incontrano altri, dalle acque cangianti, blu o verde smeraldo, che riflettono il cielo e le montagne, e dalle forme bizzarre. Tra il muschio e le rocce, animati da brezze leggere che increspano la superficie, questi specchi scintillanti incantano i visitatori. Bellissimi tutti, sia che si sosti sulle rive, nel silenzio e nella quiete, sia che si ammirino dall’alto. Flora e fauna alpine accompagnano la camminata e non è difficile incontrare qualche timida marmotta.

Di seguito i dettagli organizzativi. Il ritrovo è previsto al parcheggio delle piscine di Luino alle ore 7, da dove si partirà alle 7.10 in direzione di Ponte Tresa, autostrada per Airolo e uscita per il passo del San Gottardo. È necessario il bollino dell’autostrada svizzera. Sono richiesti abbigliamento e calzature adeguate per la stagione e un documento valido per l’espatrio. Il pranzo sarà al sacco, mentre l’escursione sarà gratuita con condivisione delle spese auto. Al momento dell’iscrizione è necessario specificare l’itinerario scelto.

Istruzioni per iscriversi: lo svolgimento della escursione dovrà seguire le regole del DPCM e del CAI quali il numero massimo di partecipanti concesso, il Green Pass, il distanziamento previsto nella marcia e durante le soste. Le richieste di iscrizione all’escursione dovranno essere inoltrate unicamente entro le ore 18 di venerdì 17 settembre alla segreteria cailuino@cailuino.it, la quale provvederà a dare la conferma di partecipazione. In caso di rinuncia della partecipazione, entro il sabato occorre avvisare, sempre con un’email a cailuino@cailuino.it, oppure alla domenica mattina con un messaggio su WhatsApp a un recapito degli accompagnatori.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127