EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 14 Settembre 2021

Da Germania, Olanda, Spagna e Finlandia a Luino: docenti insieme per sviluppo e futuro

Fino a giovedì un gruppo di insegnanti provenienti da vari paesi prosegue il “Progetto Erasmus+ KAII  2021: ARVETI 4.0". "Occasione per crescere insieme"

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Ieri a Luino, presso la sede dell’I.S.I.S. “Città di Luino – Carlo Volontè” di via Cervinia, ha avuto inizio il primo TPM (Trasnational project meeting), occasione per far conoscere la realtà lacustre scolastica, industriale e culturale e tavola di lavoro per la preparazione del LTTA 1 (Learning, Teaching and Training Activities), vale a dire l’incontro di tutti gli studenti italiani, tedeschi, olandesi, spagnoli e finlandesi previsto per la fine di ottobre 2021 a Osnabrueck, in Germania, utile per condividere il lavoro svolto in aula e presso le aziende sulla tematica “Realtà Aumentata e Virtuale” nell’ambito dell’Industria 4.0.

Il meeting in presenza, ad eccezione dei docenti finlandesi che hanno partecipato in videoconference, prevede quattro giorni di lavori e visite, fino a giovedì, alle aziende Rettificatrici Ghiringhelli e SPM; i docenti, quasi una ventina in totale, si stano confrontando sugli obiettivi e sulle attività da pianificare nei prossimi mesi, sulla metodologia didattica e le strategie delle singole istituzioni nazionali per formulare “buone pratiche” da introdurre nella programmazione disciplinare e per l’ampliamento dell’offerta formativa dei singoli istituti, in attesa dell’incontro con docenti e studenti per presentare i progetti realizzati presso le aziende a Osnabrueck, in Germania.

Il team europeo, inoltre, proprio in occasione del primo giorno di scuola, è stato accolto dalla nuova dirigente scolastica del “Città di Luino”, Antonella Capitanio e dal sindaco di Luino, Enrico Bianchi e dalla vicesindaca Antonella Sonnessa.

Queste giornate di formazioni si inseriscono nel più ampio del “Progetto Erasmus+ KAII  2021: ARVETI 4.0 – Augmented Reality in Vocational Education and Training in the context of Industry 4.0”, che ha preso il via nell’ottobre 2020 e che, a causa della pandemia, ha visto negli scorsi mesi incontri solo online.

Dopo la selezione nel mese di marzo per gli alunni Edoardo Broetto, Manuele Caria, Marko Mirukai, Omar Mossad, Lorenzo Mona e Simone Pezzini, studenti del quarto e terzo anno del corso elettronica – automazione, insieme al team di docenti composto da Marilina Comeglio, Stefano Del Vitto, Patrizia Poltronieri e Fanny Spertini, sono iniziate le attività per la realizzazione della prima fase del progetto.

Gli studenti, selezionati secondo i criteri del bando europeo, hanno dimostrato disponibilità e motivazione alla mobilità europea, all’approfondimento di tematiche specifiche del corso di studi e all’ampliamento culturale nell’ottica di una cittadinanza attiva e internazionale”, commentano dalla scuola.

In rispetto alle norme di sicurezza e con la piena disponibilità delle aziende Rettificatrici Ghiringhelli e SPM, che sostengono i progetti internazionali del “Città di Luino – C. Volonté”, dal loro nascere e la cui collaborazione è essenziale ai fini del risultato finale, un gruppo di studenti dal 31 maggio al 18 giugno scorso, è coinvolto in uno stage in azienda con l’obiettivo di avvicinarli “sul campo” alle tematiche della “Realtà Virtuale” e della “Realtà Aumentata”.

Un altro gruppo di studenti in aula, seguiti dal professor Del Vitto, affronta la progettazione di un sistema di visione artificiale e la creazione di un ambiente di realtà virtuale con RobotStudio di ABB. Tra gli altri eventi in agenda quello del 10 giugno, un meeting internazionale “Introduction into the State of the Art of AR/VR-technology!” ha visto riuniti attorno ad un tavolo online docenti, studenti e tutor aziendali per un approfondimento – formazione organizzato dalla scuola BBS di Osnabrueck, in collaborazione con il Centro di Ricerca Tedesco per l’Intelligenza Artificiale.

Il progetto Erasmus+KAII – ARVETI 4.0

Il progetto Erasmus+KAII – ARVETI 4.0 nasce dalla collaborazione con le scuole BBS di Osnabrueck (Germania) e Roc Friese Poort Sneek di Sneek (Paesi Bassi), con i quali la scuola luinese aveva realizzato il “Progetto Erasmus+KAII”, e con le scuole partner IES Politecnico di Vigo (Spagna) e Vocational College Tredu di Tampere (Finlandia).

Dopo la qualificazione al bando europeo avvenuta nell’estate del 2020, la pandemia ha rallentato le attività che prevedevano il coinvolgimento diretto degli studenti, ma sono continuati i lavori che hanno impegnato il team di docenti; il progetto Erasmus+KAII prevede, infatti, la mobilità anche degli insegnanti che si sono confrontati sugli obiettivi e strategie didattiche, hanno calendarizzato e pianificato le fasi del progetto, le attività e le best pratctices da attuare nel corso del 2021.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127