Stresa | 17 Agosto 2021

Stresa, dipendenti della funivia a rischio licenziamento

La società che gestisce l'impianto del Mottarone non ha i soldi per erogare gli stipendi. Tutte le attività sono state bloccate dopo la tragedia

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Rischiano il posto i dieci dipendenti della Funivie del Mottarone, la società incaricata della gestione della funivia che conduce in vetta all’omonima montagna, chiusa da quasi tre mesi e sprofondata nell’incertezza circa gli scenari futuri dopo la tragedia dello scorso 23 maggio, costata la vita a quattordici turisti.

La società – il cui proprietario, Luigi Nerini, figura tra gli indagati per la strage della cabina 3 – non ha i soldi per erogare gli stipendi dopo la chiusura dell’impianto. Senza lavoro e senza ammortizzatori sociali – il settore degli impianti a fune non è incluso nell’elenco dei potenziali beneficiari – l’ipotesi di un licenziamento collettivo, stando alle notizie riportate nelle scorse ore dai quotidiani nazionali La Stampa e La Repubblica, è al vaglio delle parti interessate.

Le stesse parti – il rappresentante legale della società, la Regione Piemonte e i sindacati, si sono incontrate di recente per individuare una soluzione che consenta ai dipendenti di affrontare il periodo di inattività scongiurando le conseguenze più gravi. Nessuna decisione definitiva è stata presa, allo stato attuale; a settembre, si apprende sempre dai quotidiani nazionali, la situazione potrebbe sbloccarsi abilitando il ricorso a specifici bandi per il sostegno al reddito e il ricollocamento, che garantiscano agli operatori sicurezza e priorità. Ma al momento, come detto, si tratta soltanto di una possibilità in fase di definizione.

Dicembre invece è il mese fissato come scadenza per la presentazione dei risultati dell’incidente probatorio in corso, riguardante le cause della tragedia da ricostruire attraverso l’analisi dei resti della cabina 3 e della fune che dava movimento alla cabina, nonché tramite una indagine approfondita sulle condizioni della struttura e delle sue stazioni.

(Foto di copertina © Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, Twitter)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127