Luino | 19 Luglio 2021

Da Luino a Sanremo, tutto pronto per l’inaugurazione dell’esposizione “Blu dipinto di blu”

Mercoledì 21 luglio il vernissage dell'esposizione. Grande contributo dell'associazione luinese "Amici delle Sempiterne". Le parole della presidentessa Simona Fontana

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Con il vernissage previsto mercoledì 21 luglio, alle 18, si inaugura a Sanremo la seconda edizione dell’esposizione “Blu dipinto di blu”. In questa occasione il direttore Artistico Elena Rede presenta la sua nuova scultura “E ti vengo a cercare”.

In mostra, oltre alle opere già presenti nella prima edizione, “Superficie blu” di Enrico Castellani, “Blu” di Agostino Bonalumi, “Non nascondo” di Dario Ballantini. L’evento si svolge presso l’Hotel “Miramare the Palace” con il patrocinio del Comune di Sanremo ed il partnerariato dell’associazione culturale luino “gli Amici delle Sempiterne”.

Un fil rouge prezioso unisce due territori italiani d’incanto: Luino e le sue valli e Sanremo. Elena Rede, il direttore artistico dell’evento vive tra Milano ed Alassio, ma la creatività mistica delle valli lacustri l’ha accolta durante il tempo libero sin dai primi anni di vita. Montegrino Valtravaglia, Luino e Germignaga, rappresentano, infatti, quella natura che l’ha sempre ispirata sin da adolescente.

Ma non solo questo unisce i due territori. Questo angolo incantato della riviera ligure ha ospitato più volte il romanziere luinese Piero Chiara. Lo scrittore, ha amato, infatti, la Riviera, soggiornando anche ad Alassio e dirigendo una rivista sanremese realizzata per il Casinò, dal titolo “Il Biribissi”. Su questa prestigiosa pubblicazione di arte, lettere e turismo, hanno scritto penne importanti come Alfredo Moreschi, Italo Calvino, Eugenio Montale. Il più giovane tra i collaboratori di Piero Chiara era Marco Corradi, giornalista de La Stampa.

“Sono stata molto felice di aver conosciuto Marco Corradi, uno dei collaboratori di Piero Chiara presenti nell’indice della preziosa pubblicazione – commenta Simona Fontana, presidente degli Amici delle Sempiterne -. Marco Corradi, a titolo personale e non professionale, ha fatto visita nello scorso mese a Luino ai luoghi di Piero Chiara, al sito in cui riposa, a Palazzo Verbania, al mercato e mi ha mostrato alcune foto del Biribissi di cui ho potuto apprezzare la raffinatezza intellettuale”.

“Per un’associazione con sede proprio a Luino, luogo di nascita di Piero Chiara – continua Fontana -, è stata una grande soddisfazione aver ricevuto il patrocinio del Comune di Sanremo per la manifestazione concertata da Elena Rede e ringrazio per questo motivo l’Assessore alla Cultura di Sanremo, Silvana Ormea. Ringrazio di cuore anche la studiosa di Piero Chiara, Francesca Boldrini, per le informazioni preziose aggiuntive fornitemi in merito alla presenza di Piero Chiara a Sanremo. Sul quotidiano ‘La Stampa’ del 12 novembre 1980 si riporta che al celebre romanziere in quel periodo venne conferito un incarico per consulenza artistica definita nell’articolo come ‘quella più prestigiosa’. Si riporta anche che la collaborazione di Piero Chiara sarebbe stata destinata ad estendersi nel settore culturale con l’Azienda di Soggiorno e Turismo e con l’Assessorato al Turismo del Comune. In quei tempi, tra i suoi progetti, quello di istituire a Sanremo un’Accademia Artistica. Sempre dalle pagine del quotidiano dell’11 ottobre 1978 si apprende che Piero Chiara, venne nominato in quei giorni ‘Amico di Sanremo’”.

Nel nostro territorio l’associazione culturale “Amici di Piero Chiara”, presieduta da Romano Oldrini, onora tutti gli anni il ricordo del romanziere con il Premio Chiara diretto da Bambi Lazzati sostenuto da realtà pubbliche e private del territorio italo elvetico. Per vedere i bandi dei premi e gli eventi del Festival del racconto consultare http://www.premiochiara.it.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127