EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Cittiglio | 15 Luglio 2021

Valli del Verbano, una ventina di volontari in più in forza al team dell’Antincendio Boschivo

L'assessore Marco Fazio: "Ora sono pronti per l'operatività. Grazie da parte mia al tavolo tecnico, alla struttura dell'ente e a tutti i volontari"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si è concluso lo scorso weekend il corso dei volontari dell’Antincendio Boschivo organizzato dalla Comunità Montana Valli del Verbano, per la prima volta svoltosi nel corso di due fine settimana, dal venerdì alla domenica, che ha visto partecipare ben ventisei tra uomini e donne, che sono diventati volontari a tutti gli effetti, andando ad aumentare l’organico dell’ente per rispondere alle esigenze di tutto il territorio e dei cittadini.

In questi giornate di “lezioni“, sia pratiche che teoriche, tutti i partecipanti, residenti in diversi paesi delle Valli del Verbano e del Piambello, tra i quali spicca il più giovane, il 18enne Matteo Chiapponi di Cassano Valcuvia, hanno potuto cimentarsi in diverse attività.

Per la prima volta il corso è stato aperto a tutti i cittadini e si è tenuto all’esterno, nei pressi della Colonia CAI di Cuvignone: sono stati effettuati esercizi di idraulica per il posizionamento e il montaggio delle vasche, utilizzate a contenere l’acqua necessaria per spegnere gli incendi, per la costruzione di linea d’acqua, al fine di portarla in quota, e sono state messe in atto anche prove di spegnimento, senza dimenticare le esercitazioni in elicottero e in notturna, in ambiente ostile.

I responsabili incaricati hanno dimostrato cosa vuol dire muoversi in contesti difficili come quelli dove bisogna intervenire con urgenza, ad esempio all’interno delle opere di spegnimento di un incendio boschivo, come avviene purtroppo periodicamente nel territorio dell’alto Varesotto.

“Come Comunità Montana abbiamo sostenuto questa proposta arrivata dal tavolo tecnico, organismo di coordinamento del volontariato – commenta l’assessore con delega alla Protezione civile della CMVV, Marco Fazio -. Ha comportato qualche spesa in più, ma sono state ampiamente ripagate. Ne siamo convinti, anche perchè la valutazione arrivataci da parte di docenti esterni, ha dimostrato che i nostri corsi sono di alta qualità e che hanno formato i volontari in modo tale da essere già pronti per l’operatività”.

La cosa estremamente positiva è che inseriamo una ventina di volontari in più – continua Fazio -. A settembre ci sarà seconda edizione, e questo vuol dire andare ad aumentare il gruppo dei volontari. Considerando che in questi mesi stiamo lavorando su due fronti, quello degli incendi e dell’HUB vaccinale di Rancio, essere coperti anche in casi di emergenza è fondamentale”.

In totale la Comunità Montana Valli del Verbano conta, al suo interno, circa 300 volontari, suddivisi in venticinque organizzazioni locali, facenti parte dei gruppi comunali ed intercomunali di tutto il territorio di competenza. Di questi ben 230 sono specializzati nell’attività di Antincendio Boschivo.

“Non dimentichiamoci che i ragazzi dell’Antincendio non si attivano solo nei casi di emergenza, ma sono importantissimi per tutto il lavoro di prevenzione e di cura del territorio. Durante l’anno, infatti, puliscono i boschi e creano le cosiddette ‘tagliafuoco’, strumento utile per il presidio e il controllo. Grazie, da parte mia, al tavolo tecnico, a tutta la struttura dell’ente e ai volontari”, conclude Fazio.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127