EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 6 Luglio 2021

A Luino la consegna della segnaletica turistica con il riconoscimento MAB UNESCO

Proseguono gli incontri con i Comuni della Riserva della Biosfera Ticino Val Grande Verbano. Attestazione di eccezionalità, dall'UNESCO, per il nostro territorio

Tempo medio di lettura: 4 minuti

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 5 luglio, dopo un minuto di raccoglimento per la morte di Raffaella Carrà, richiesto dal sindaco di Porto Valtravaglia, Ermes Colombaroli, si è tenuto presso Palazzo Verbania a Luino un incontro rivolto ai rappresentanti delle municipalità dell’area per la consegna dei materiali di segnaletica turistica riportanti l’indicazione dell’appartenenza alla Riserva della Biosfera Ticino Val Grande Verbano.

La cartellonistica, destinata ad essere collocata presso gli ingressi cittadini dei Comuni, è indicativa del prezioso riconoscimento ricevuto nel 2018 da parte dell’UNESCO nell’ambito del programma “Man and Biosphere” (MAB): un’attestazione di eccezionalità per il nostro territorio, che è definito come un laboratorio permanente di buone pratiche per la sostenibilità, in grado di abbinare alla funzione di conservazione dell’ecosistema naturale, la valorizzazione culturale, identitaria e ambientale e la promozione delle attività ecosostenibili.

L’iniziativa è parte di una serie di sette incontri in corso di svolgimento nel territorio MAB lombardo, volti a fornire un segnale tangibile della presenza di questa preziosa attestazione internazionale alle municipalità facenti parte della nostra Riserva della Biosfera.

Oltre all’incontro di apertura del 29 giugno presso la sede del Parco Lombardo della Valle del Ticino, i prossimi incontri avranno luogo a Vigevano, a Brinzio, presso la sede del Parco Regionale Campo dei Fiori, a Lonate Pozzolo, a Pavia e ad Angera e avranno parimenti l’obiettivo di espandere la consapevolezza legata al riconoscimento UNESCO e alle opportunità che ne derivano per enti, attori territoriali e, in particolar modo, per la comunità residente.

La consegna di questa cartellonistica e dei relativi layout è infatti contemplata nel piano di azione della Riserva MAB, nella sezione dedicata alle azioni di comunicazione off-line – piano che prevede anche delle sedute di consultazione dei soggetti coinvolti, volte a stabilire temi comuni di lavoro e di collaborazione.

All’evento hanno preso parte l’assessore al Comune di Dumenza, Andrea Piazzoli, l’assessore al Comune di Cuveglio, Renato Furigo, il consigliere del Comune di Maccagno con Pino e Veddasca, Gabriele Brambini, il sindaco del Comune di Brezzo di Bedero, Maria Grazia Campagnani, il sindaco del Comune di Porto Valtravaglia, Ermes Colombaroli, e il sindaco del Comune di Tronzano Lago Maggiore, Antonio Palmieri, anche in rappresentanza del Comune di Curiglia Con Monteviasco e di quello di Agra.

Sono stati accolti in rappresentanza della Riserva della Biosfera dal consigliere del Parco Lombardo del Ticino delegato al MAB Giovanni Brogin e dalle rappresentanti del Comune di Luino – la vicesindaca Antonella Sonnessa e l’assessore al Turismo, alla Cultura e allo Sviluppo Economico, Serena Botta.

In apertura dell’incontro il sindaco di Brenta e assessore all’Ecologia e al Turismo della Comunità Montana Valli del Verbano, Gianpietro Ballardin, ha porto i saluti in rappresentanza della Comunità Montana e del suo presidente Simone Castoldi; in tale occasione ha evidenziato la sintonia tra gli obiettivi del programma MAB UNESCO e l’approccio della Comunità Montana alla cura e alla valorizzazione del territorio, da attuare “nella direzione di uno sviluppo sostenibile che sappia coniugare la crescita con la condizione di sostenibilità territoriale”, ma soprattutto che possieda i requisiti di “essere tollerabile a lungo termine dal punto di vista ecologico, realizzabile sul piano economico, ed equo sul piano economico-sociale per le popolazioni locali”.

Ha aggiunto inoltre l’auspicio di “una fattiva collaborazione nella costruzione di un percorso di sistema capace di rispondere alla condizione del territorio che ci circonda e dell’habitat in cui viviamo, nella prospettiva di una soluzione che consenta ai nostri giovani di trovare le opportunità di una permanenza e ai nostri anziani di avere speranza nel lavoro di cura del territorio”.

Durante la presentazione delle attività della Riserva della Biosfera il consigliere Brogin ha sottolineato come “l’evento ha costituito una preziosa occasione di incontro e di condivisione con gli enti coinvolti, utile a portare a conoscenza di tutti le molteplici opportunità che da tale attestazione derivano – sia per effetto dell’appartenenza alla rete mondiale delle Riserve MAB, sia in termini di accesso a molteplici occasioni di far rete e di collaborare per gli enti pubblici, per le imprese e per tutti gli attori territoriali coinvolti negli ambiti che riguardano la sostenibilità e lo sviluppo locale”.

L’iniziativa è stata inoltre un momento importante per fare il punto sulle attività svolte dalla Riserva della Biosfera nell’ultimo anno e confrontarsi sui molteplici ambiti di intervento in cui opera, offrendo numerosi spunti di collaborazione e progettazione comune.

È stata inoltre un’occasione per ricordare come l’appartenenza alla rete mondiale delle Riserve della Biosfera UNESCO, oggi non rappresenti soltanto la possibilità di fregiarsi di un “brand” ormai ben noto a livello internazionale su cui tante regioni hanno costruito solide economie turistiche e commerciali: è anche un’opportunità senza precedenti di accedere a nuove risorse per accrescere il benessere socio-economico e la qualità ambientale del nostro territorio – in un momento storico in cui l’attenzione per l’ambiente e per modalità di vita più resilienti è al centro delle agende politiche e del dibattito pubblico.

In chiusura dell’incontro, l’assessore Botta ha dichiarato come il Comune di Luino sia stato “molto onorato di offrire ospitalità presso Palazzo Verbania ai rappresentanti dei Comuni MAB convenuti per l’incontro”; ha inoltre ribadito come per il proprio assessorato “sia fondamentale partire dal mantenimento del paesaggio, essendo convinta che in queste aree si possa avere uno sviluppo economico solo legato al turismo e per far ciò occorre partire da quello che possediamo, tutelandolo a livello paesaggistico ed educando alla sua cura le nuove generazioni”.

La vicesindaca Sonnessa, nella sua ulteriore veste di Assessore all’Istruzione, ha concluso sottolineando “l’importanza di partire con la divulgazione e comunicazione del progetto MAB, che va assolutamente portato a conoscenza dei giovani, i quali rappresentano il primo e fondamentale elemento per diffondere questi temi all’interno del contesto familiare e per far sì che arrivino di conseguenza a tutta la cittadinanza. Il programma MAB è senz’altro un’iniziativa valida, ma che va condivisa sempre più, specie con le scuole, traducendo queste queste pratiche in progetti che a partire dalle istituzioni scolastiche possano coinvolgere concretamente tutto il territorio.”

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127