Varesotto | 17 Giugno 2021

La promozione del territorio passa dalle ville del Varesotto. Protagoniste anche Laveno e Castello Cabiaglio

Palazzo Ronchelli, Villa Tarlarini e Villa Magnani fra le 8 dimore storiche scelte da Assocastelli per alcuni video promozionali sul patrimonio architettonico d’epoca

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Ha preso il via la grande promozione del patrimonio architettonico d’epoca e storico della provincia di Varese. Ieri, mercoledì 16 giugno, l’ultimo ciak con la partecipazione di Ivan Drogo Inglese presidente degli Stati Generali del Patrimonio Italiano e Attilio Fontana presidente della Regione Lombardia.

Si tratta di una serie di video promozionali che vedranno come protagoniste alcune tra le più belle ville della provincia di Varese. Le lunghe riprese, realizzate anche con l’ausilio dei droni, si sono concluse e a breve le immagini di questo affascinante patrimonio potranno essere viste in tutto il mondo.

Si tratta di una iniziativa promossa da Assocastelli, l’associazione dei gestori e proprietari di immobili d’epoca e storici, patrocinata da Assopatrimonio e dagli Stati Generali del Patrimonio Italiano e sostenuta dal birrificio Angelo Poretti di Induno Olona, una delle industrie storiche presenti sul territorio, oggi di proprietà del gruppo danese Carlsberg.

Le otto dimore scelte sono: Palazzo Borsa di Azzate che ospita la locanda Mai Intees tanto cara allo chef Gualtiero Marchesi, Palazzo Ronchelli di Castello Cabiaglio, Villa Bossi di Bodio Lomnago che ospita l’Accademia Musicale Europea voluta da Guido Bizzi e che fu la residenza del soprano Gina Cigna, Villa Ghiringhelli di Azzate, Villa Magnani di Induno Olona che fu dei Magnani proprietari della Birrificio Poretti, Villa Morotti di Daverio, Villa Paradeisos già Bassetti Cantu’ di Varese e Villa Tarlarini già De Angeli di Laveno Mombello.

Molti i rappresentanti istituzionali che si sono resi disponibili come testimonial: da Maurizio Ampollini presidente della Fondazione del Varesotto a Emanuele Antonelli, presidente della Provincia di Varese, da Marco Cavallin sindaco di Induno Olona ad Attilio Fontana, da Davide Galimberti, sindaco di Varese a Luca Santagostino, primo cittadino di Laveno Mombello.

L’iniziativa è stata l’occasione anche per il lancio della “Dieciluppoli”, le prime bollicine di birra create dal brand Poretti.

Il coordinamento dell’iniziativa sul territorio è stato affidato a Simona Beretta presidente di Assocastelli Varese e Verbano mentre a condurre è stata chiamata la giornalista Deborah Banfi. È in fase di ideazione il secondo ciclo che vedrà altre otto dimore protagoniste.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127