EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 16 Giugno 2021

Piano di zona, la mozione sulla tutela dell’ospedale di Luino votata all’unanimità

Tutti i presenti hanno votato favorevolmente. Saranno sette i membri del gruppo che andrà a elaborare il documento da presentare in Regione e alla direzione sanitaria

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La mozione sull’ospedale di Luino, discussa ed approvata all’unanimità dal consiglio comuna di Luino lo scorso 20 maggio, ha avuto lo stesso ed identico risultato anche durante l’assemblea del Piano di Zona del distretto di Luino, del quale fanno parte 24 Comuni che insistono sul territorio della Comunità Montana Valli del Verbano e della Comunità del Piambello. Poche le assenze tra i rappresentanti delle amministrazioni comunali della zona.

La mozione, firmata dai capogruppo consiliari luinesi Erika Papa, Franco Compagnoni e Furio Artoni, è arrivata sul tavolo del Piano di Zona grazie all’approvazione all’unanimità da parte dell’assemblea cittadina luinese, su proposta del consigliere comunale di “Azione civica per Luino e frazioni”, che a più riprese ha evidenziato tutte le sue perplessità, sopratutto nel periodo Covid, riguardanti la chiusura di numerosi reparti e di ambulatori fondamentali per tutta la popolazione dell’alto Varesotto.

E così, come spiegato già dopo il consiglio comunale di Luino, con questa mozione si intendere coinvolgere i sindaci dei ventiquattro comuni afferenti al Piano di Zona, con l’obiettivo di condividere e favorire, in primo luogo, “l’analisi conoscitiva dello ‘stato dell’arte’ e delle condizioni di criticità dell’ospedale di Luino, ed in seconda battuta, con l’obiettivo di far partire una “discussione propositiva e programmatica in relazione a necessarie perseguibili azioni di ri-attivazione, rilancio e sviluppo dell’Ospedale di Luino”.

Dopo aver fatto questo lavoro di analisi, l’assemblea andrà ad elaborare un “Documento politico di contenuti propositivi da concordare e di impegno operativo”, che sarà rivolto all’Assessorato regionale alla Sanità e Welfare di Regione Lombardia per coinvolgere la Dirigenza dell’ASST Sette Laghi e dell’ATS Insubria, relativo al perseguimento della garanzia funzionale dell’ospedale di Luino.

Già nella giornata di ieri, dopo un confronto serrato tra amministratori, pare si sia arrivati ad un dunque per costituire un “sotto gruppo” di sette membri, quattro amministratori locali (uno dei quali sarà sicuramente il sindaco di Luino, Enrico Bianchi) e tre tecnici, che andranno ad elaborare il documento da presentare. L’ipotesi è quello di concludere il lavoro entro settembre, in modo tale da chiedere un incontro a Regione Lombardia e alla direzione sanitaria del territorio entro la fine dell’estate.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127