EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 31 Maggio 2021

A Luino in arrivo uno sportello dedicato ai malati di Alzheimer

L’apertura annunciata nell’incontro di venerdì dal sindaco Bianchi e dall’assessore Brocchieri avverrà a breve, in collaborazione con l’associazione Varese Alzheimer

Tempo medio di lettura: 3 minuti

È nato da un’immediata sintonia e da una condivisione di intenti tra il Comune di Luino, pronto a rispondere ai bisogni dei cittadini, l’associazione Alzheimer Varese attiva da anni nella promozione di attività e servizi in favore dei malati e dei famigliari, e il Lions Club Luino, da sempre impegnato sul tema della salute, l’incontro che si è tenuto a Palazzo Verbania lo scorso venerdì 28 maggio sul tema Demenze e malattie di Alzheimer.

La dottoressa Laura Tamborini, presidente del Lions Club Luino, dopo aver ringraziato il Comune per la richiesta di collaborazione su un tema così importante, da medico ha voluto invitare a non trascurare i primi segnali e a ricorrere quanto prima a una diagnosi precoce per intervenire tempestivamente e rallentare il decorso della malattia.

La presidente dell’associazione Varese Alzheimer e prima relatrice della serata, la dottoressa Maria Luisa Delodovici, ha poi introdotto il tema della malattia definendola “un’emergenza globale”, con 50 milioni di casi diagnosticati nel 2018 che potrebbero triplicare entro il 2050, se non si trovasse un sistema per ridurre l’incidenza della malattia. In maniera semplice e chiara ha poi spiegato come la degenerazione delle cellule deputate alla memoria porti alla graduale perdita delle funzioni e come sia dunque necessario intervenire per rallentare il declino cognitivo.

I sintomi, dalla perdita di memoria alle difficoltà a portare a termine compiti e impegni lavorativi e famigliari, quando a essere coinvolti sono persone più giovani, fino all’isolamento e alla depressione, sono stati gli argomenti presentati dalla dottoressa Ester Marazzi, medico geriatra per scelta e vocazione, mentre la dottoressa Giorgia Luoni, psicologa, ha spiegato in maniera dettagliata le attività dell’associazione Varese Alzheimer: aiuto ai malati e alle famiglie nel migliorare la qualità di vita e promozione della dignità delle persone attraverso l’assistenza, l’informazione, la formazione e le manifestazioni sociali, dando informazioni sulle risorse del territorio e fungendo da centro di ascolto e di formazione. L’associazione, inoltre, fornisce sostegno psicologico per i famigliari, esegue le valutazioni cognitive, propone attività riabilitative e consulenza legale legata all’amministrazione di sostegno. Oltre a ciò, propone anche il progetto STAR-CI “Qualità delle cure per le persone affette da demenza e sostegno alle loro famiglie, per mettere in condizione di seguire il malato in maniera corretta gestendo stress e conflitti”, un’offerta di corsi online di una ventina di ore con la possibilità di proseguire con il teleconsulto, rivolti a familiari e badanti.

Il cavalier Alberto Frigerio, vice governatore Lions e vicepresidente della fondazione Mons. Comi, ha ringraziato gli organizzatori e in maniera particolare la dottoressa Marazzi – geriatra del reparto Alzheimer della fondazione Comi, professionista di indiscussa competenza e membro di un’equipe di altissimo livello – ribadendo l’importanza della diffusione della cultura della prevenzione, che se adottata già in giovane età può limitare i danni della malattia e raccontando il suo primo approccio con i malati ospiti della fondazione.

Il sindaco Enrico Bianchi e l’assessore ai Servizi Sociali Elena Brocchieri hanno concluso l’incontro annunciando ufficialmente una collaborazione con Alzheimer Varese che porterà, nell’immediato, all’apertura di uno sportello per le valutazioni cognitive e che via via si adatterà ai bisogni e alle richieste dei cittadini. Gli orari e i giorni di apertura verranno comunicati appena possibile.

La dottoressa Delodovici, infine, ha invitato a non spegnere i riflettori su questa malattia citando un’emblematica frase del cardinale Carlo Maria Martini: “Sulla dignità della vita offerta agli anziani, si misura il profilo etico di una società”.

Chi volesse riascoltare gli interventi, può farlo accedendo al canale streaming del Comune all‘indirizzo https://luino.civicam.it/. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.alzheimervarese.org, mentre per i corsi per famigliari e badanti sull’approccio con il malato è si può inviare una mail all’indirizzo corsi@ascolom.com.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127