Lombardia | 24 Maggio 2021

Lombardia e Covid, “Fontana e Moratti sottovalutano il problema vacanze”

Ad intervenire, sulla situazione vaccinale nel territorio regionale, è il consigliere Pd Samuele Astuti: "Le soluzione ci sono, non possiamo rischiare rinvii"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

“Fontana e Moratti stanno sottovalutando il problema dei richiami dei vaccini a luglio e agosto, nei periodi di vacanza. Come si fa a dire a chi  ha il richiamo mentre è in ferie di rientrare? Ci sono almeno due soluzioni che Fontana e Moratti dovrebbero considerare”.

A dichiararlo, oggi pomeriggio, è il consigliere regionale e capodelegazione del Pd in Commissione sanità, Samuele Astuti, che spiega: “La prima, che la Lombardia può proporre, è che le Regioni si accordino per dedicare linee vaccinali di specifici hub a chi è in vacanza sul loro territorio, con prenotazioni fin da ora. La seconda è che il vaccinatore abbia la possibilità di definire la data del richiamo con il paziente”.

Non si può far finta di non sapere che in una famiglia ci possono essere fino a quattro diverse date per il richiamo e che oggi molti hanno già definito le ferie e quindi già pagato trasporti e alloggi. Il rischio da evitare – continua il consigliere Pd – è che le persone rinuncino a fare il vaccino e rimandino a settembre, oppure programmino già di saltare la seconda dose per cercare di farla al rientro”.

I problemi sono due: che ci sia troppa gente, soprattutto i giovani, che va in vacanza senza nemmeno aver ricevuto la prima dose, e questo sarebbe molto pericoloso e che a luglio e agosto, nei centri vaccinali, vadano sprecate migliaia di dosi per i mancati appuntamenti di chi conta di fare il richiamo una volta rientrato dalle vacanze. Si consideri che già oggi chi fa AstraZeneca ha il richiamo in agosto. È già tardi, ma bisogna intervenire. Non possiamo correre il rischio di affrontare un’estate con tante persone non immunizzate”, conclude Astuti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127