EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Angera | 21 Maggio 2021

Chiude l’ultimo reparto Covid all’Ondoli di Angera

Più di 750 i pazienti assistiti dallo scorso autunno nella struttura angerese. Il dg Bonelli: “I nostri professionisti hanno fatto ‘l’impresa’. Ora si va avanti”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Oggi, venerdì 21 maggio, è una bella giornata per l’ospedale Carlo Ondoli di Angera e per tutta la ASST dei Sette Laghi: chiude infatti l’ultimo reparto dedicato ai pazienti Covid positivi, la Medicina Covid, con 30 posti letto al terzo piano del Blocco B.

Dall’autunno scorso il presidio di Angera è stato dedicato ai pazienti Covid, svolgendo un ruolo determinante per la buona gestione dell’emergenza. Sono oltre 750, infatti, i pazienti Covid assistiti ad Angera dal 12 ottobre scorso, sul totale di oltre 5240 accolti in tutta la ASST Sette Laghi nello stesso periodo.

“Oggi finalmente chiudiamo questo capitolo difficile, pronti a ripartire dalla prossima settimana”, commenta soddisfatta la Dott.ssa Anna Iadini, Direttore Medico del presidio del Verbano, impegnata a coordinare il delicato passaggio che porterà un ospedale interamente Covid a riprendere gradualmente, ma celermente, la sua attività ordinaria.

Terminato il risanamento – già dalla prossima settimana, infatti, la data ipotizzata è il 27 maggio – l’Ondoli tornerà ad accogliere i posti letto del reparto di Geriatria, temporaneamente trasferito a Tradate. Nel giro delle due settimane successive, poi, sarà il turno dell’attività chirurgica e delle Cure Subacute.

In particolare, la centrale operativa per i Blocchi operatori (C.U.B.O.) aziendale ha programmato le prime sedute operatorie ad Angera per l’inizio di giugno: si tratta di interventi di Chirurgia, Ortopedia e Ginecologia. Contestualmente, al primo piano del Blocco B sarà aperta un’area di degenza chirurgica suddivisa in posti letto ordinari e posti letto di Day surgery.

Di poco successiva, e comunque precedente alla metà di giugno, sarà la riattivazione al secondo piano dello stesso padiglione della degenza di Cure Subacute: la riattivazione di questi posti letto, infatti, una ventina in tutto, è subordinata alla chiusura della degenza di Cure Subacute Covid all’ospedale di Circolo di Varese, attualmente in calo.

Questa ripartenza delle degenze Covid negative all’ospedale di Angera si accompagna a una ripresa dell’attività ambulatoriale di area chirurgica, in parte trasferita all’ospedale di Cittiglio, che va a integrarsi con la specialistica ambulatoriale di area medica mantenuta anche durante i mesi scorsi. In particolare, torna all’Ondoli, da Cittiglio, tutta l’attività ambulatoriale di Ginecologia ed Ostetricia.

“A questo proposito – tiene ad aggiungere la Dott.ssa Iadini – voglio ringraziare i Ginecologi angeresi che, in questi mesi di emergenza, hanno prestato servizio nei reparti Covid dell’Ondoli”.

All’ospedale di Angera prosegue, infine, l’attività dell’Hub vaccinale con le cinque linee attive per sei ore tutti i giorni.

“L’ospedale di Angera ha fatto l’impresa – tiene a commentare il Direttore Generale dell’ASST Sette Laghi, Gianni Bonelli – i nostri professionisti in servizio all’Ondoli l’hanno fatta, e di questo li ringrazio. Se l’ASST Sette Laghi ha saputo gestire con ordine ed efficacia l’emergenza Covid e in particolare la seconda e la terza durissime ondate pandemiche, un ruolo decisivo lo ha svolto questo ospedale. Come promesso, però, ora si torna alla situazione pre-emergenza. Anzi, no: si va avanti, senza Covid speriamo, con nuovi progetti di crescita per il futuro!”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127