EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Piemonte | 10 Maggio 2021

Giro d’Italia, la EOLO-Kometa si mette subito in mostra: la Maglia Azzurra è sulle spalle di Albanese

Due giorni in fuga per il corridore del team di Basso e Contador, che rimane per ora il leader dei GPM. Tappa di oggi a Van Der Hoorn e Maglia Rosa ancora a Ganna

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Blu su blu: la differenza sembra di poco conto, ma non lo è affatto. Sulle spalle di Vincenzo Albanese, il 24enne dell’EOLO-KOMETA Cycling Team subito all’attacco in fuga sia ieri che oggi, lunedì 10 maggio, c’è la Maglia Azzurra, quella del leader dei GPM, i gran premi della montagna.

Un desiderio fortissimo, quello del ProTeam varesino con base tra Busto Arsizio e Besozzo dove si trova Casa Eolo, di onorare fin dalle prime battute l’invito ottenuto per la Corsa Rosa dimostrando le proprie capacità e la grande voglia di far bene al loro esordio nei Grandi Giri.

Ieri la prima fuga a tre con Umberto Marengo e Filippo Tagliani, un “pronti via” che si è concretizzato nella volata per accaparrarsi il primo traguardo volante valido per i punti necessari a indossare la Maglia Azzurra e per salire su un podio che ha senza dubbio dato un segno indicativo dell’ambizione che caratterizza la squadra di Ivan Basso e Alberto Contador, “un segno cercato, pensato, voluto”.

Copione rispettato anche nella tappa odierna, la Biella-Canale, per i blu della EOLO-KOMETA: insieme ad Albanese, nella fuga di giornata – questa volta con otto corridori – anche il compagno di squadra Samuele Rivi. Due i traguardi volanti vinti dal 24enne, che poi si è progressivamente rialzato fino a rientrare nella pancia del gruppo.

Finale al cardiopalma e ricco di emozioni con la vittoria in solitaria di un altro degli otto uomini in fuga, l’olandese Taco Van Der Hoorn, che dando fondo a tutte le sue energie è riuscito a tenere a distanza l’avanzata del gruppo fino al traguardo: un gesto di incredulità, un larghissimo sorriso, e un urlo di gioia per il 27enne che ci ha creduto abbastanza da abbattere tutte le speranze dei velocisti intenzionati a giocarsi la vittoria.

Se la Maglia Azzurra ricoprirà anche domani le spalle di Vincenzo Albanese, anche la Rosa resterà ancora un altro giorno su quelle del primo ad aggiudicarsela con la cronometro di Torino, il verbanese Filippo Ganna che, con tutta probabilità, si dovrà ora mettere a disposizione della squadra per supportare i suoi capitani: la quarta tappa in programma, con l’arrivo di Sestola, promette già, infatti, le prime schermaglie tra i big intenzionati a battersi per la classifica generale.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127