EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 3 Maggio 2021

Luino, bilancio positivo per la prima “Settimana dei diritti”. Si guarda già al 2022

Più di 20 classi delle scuole superiori e oltre 2500 cittadini hanno assistito ai vari incontri in programma. Rimandate per maltempo le iniziative per i più piccoli

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si è conclusa sabato 1 maggio la prima edizione della “Settimana dei diritti” e già si pensa alla seconda, da mettere in calendario per il 2022.

L’iniziativa, organizzata dal Comune di Luino, ha visto alternarsi, dal 25 aprile allo scorso sabato, numerosi relatori esperti di diritti che hanno parlato, tramite la piattaforma Zoom, a cittadini e studenti.

Questo un piccolo bilancio delle attività della settimana: oltre 2500 spettatori hanno assistito agli incontri, numeri resi possibili grazie alla diretta streaming che ha permesso di ovviare all’impossibilità di partecipare in presenza, e più di 20 le classi degli istituti superiori che si sono collegate sulla piattaforma durante le conferenze dedicate ai nuovi diritti, come il diritto alla digitalizzazione, o alle esperienze dei giovani raccontate da don Claudio Burgio, cappellano dell’istituto penale minorile “Cesare Beccaria” di Milano.

La “Settimana dei diritti” prevedeva inoltre iniziative in presenza dedicate ai più piccoli, come laboratori di lettura e un workshop genitori-figli sull’uso consapevole di internet, che sono state rinviate, purtroppo, a causa del maltempo: l’incontro Promozione alla lettura sui diritti delle bambine e dei bambini, a cura dell’Associazione culturale Teatro Periferico presso il giardino della biblioteca civica di Luino, verrà riproposto venerdì 28 maggio mentre le Letture sceniche sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (convenzione Unicef) a cura dell’Associazione culturale Parole in viaggio, previsto nelle frazioni della cittadina lacustre, è stato rinviato a domenica 9.

“Sono certa che ci sia un gran bisogno di parlare e di conoscere le realtà che ci circondano per poterle affrontare in maniera cosciente e intelligente – dichiara l’assessore alla Cultura di Palazzo Serbelloni, Serena BottaTanti altri incontri verranno ospitati a Palazzo Verbania appena le direttive contro la diffusione del Covid lo permetteranno. Voglio ringraziare di cuore le persone che hanno reso possibile questa iniziativa: la Prof.ssa Paola Biavaschi, il Prof. Giulio Facchetti, l’associazione culturale San Carlo Borromeo, tutti i relatori intervenuti e il personale dell’Ufficio Cultura del Comune di Luino”.

Chi è interessato a rivedere tutti gli incontri della “Settimana dei diritti” potrà trovarli disponibili sulla piattaforma comunale all’indirizzo web https://civicam.luino.it.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127