Maccagno con Pino e Veddasca | 29 Aprile 2021

A Maccagno gli studenti dialogano con i carabinieri sulla cultura della legalità

Gli alunni della scuola secondaria “L. Da Vinci” hanno ascoltato l’interessante lezione del capitano dei Carabinieri di Luino, Alessandro Volpini

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Nella mattinata di oggi, giovedì 29 aprile, presso la scuola secondaria “L. da Vinci” di Maccagno con Pino e Veddasca, si è tenuta – sempre nel rispetto delle norme anti Covid – un’importante lezione di Educazione Civica per promuovere la cultura della legalità fra gli studenti.

Gli alunni hanno ascoltato il capitano della Compagnia Carabinieri di Luino, Alessandro Volpini, che ha iniziato spiegando la differenza che esiste tra il reato penale e l’infrazione che prevede solo una sanzione, una multa. Successivamente ha spiegato ai ragazzi gli innumerevoli pericoli dell’uso dello smartphone, del web, dell’uso e abuso delle droghe e ha sottolineato l’importanza di segnalare agli adulti di riferimento (genitori, docenti, educatori, rappresentanti delle forze dell’ordine…) qualsiasi sopruso subito. Ai giovani capita di fare cose che non vanno bene, di infrangere delle regole, ma per non combinare grossi guai, bisogna “imparare a ragionare con il cuore e con il cervello”.

Il capitano Volpini, con questa lezione, ha voluto iniziare un dialogo tra gli alunni e l’Arma dei Carabinieri, sempre pronti a comprenderli e ad aiutarli nel loro percorso di crescita personale, così come i genitori e i docenti. Numerose le domande degli alunni: “Come si diventa Carabinieri? Cosa si può fare per far rispettare il divieto di fumo? Quali sono le zone di Maccagno più controllate? Cosa bisogna fare in caso di atti di bullismo?”.

La scuola maccagnese ringrazia di cuore il capitano Volpini e il luogotenente Luigi Belcastro, nonché la Dirigente Scolastica Raffaela Menditto per l’attenzione alla legalità e alla prevenzione, dimostrate in svariate occasioni.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127