EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 27 Aprile 2021

“Negative is the new positive”: il rientro al lavoro dopo il Covid nell’ASST Sette Laghi

Un ciclo di incontri proposto ai dipendenti colpiti dal virus per riflettere insieme sulla loro esperienza e affrontare problemi e difficoltà sorti con la malattia

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Negative is the new positive è il titolo del corso proposto dall’ASST Sette Laghi ai dipendenti che hanno contratto il Covid-19 in questi mesi.

“In un certo senso, – spiega la Dott.ssa Alessia D’Amato, psicologa del Lavoro in forze all’ASST Sette Laghi e Responsabile scientifico dell’evento – questo corso rappresenta il parallelo psicologico del tampone per lo screening che viene effettuato al rientro al lavoro per confermare la negativizzazione a seguito di uno o più tamponi positivi, per dare attenzione insieme al corpo anche alla psiche”.

Il corso, infatti, costituisce uno strumento di prevenzione all’insorgenza di disturbi psicologici importanti nel medio o nel lungo periodo e intercetta situazioni in cui le difficoltà psicologiche sono già presenti ma magari non riconosciute dalla persona o dall’organizzazione di lavoro. Inoltre comunica ai collaboratori la presenza dell’organizzazione.

“Il corso si fonda sulle risorse dello PsyCap, ovvero il capitale psicologico, e le sue applicazioni per la prevenzione, il trattamento ed il recupero dal coronavirus e dalle reazioni disfunzionali ad esso associate – continua la Dott.ssa D’Amato – Con il training si rafforzano le persone e di conseguenza i gruppi di lavoro e l’organizzazione, contribuendo a prevenire problemi di salute mentale causati dalla pandemia. Il fatto poi che le persone tendano a vedere l’organizzazione di lavoro come fonte di stress e dei suoi correlati, rende ancora più necessario questo intervento come fattore protettivo nei confronti del bagaglio che, consapevolmente o no, si portano dietro le persone che sono state in quarantena”.

Il training si propone di stimolare le persone a concentrarsi sui propri punti di forza: anziché consolidare problematiche emergenti e problemi psicologici, il percorso di sviluppo con lo PsyCap stimola le persone ad usare le proprie energie fisiche e mentali per migliorarsi e rifiorire anche dopo eventi traumatici o stressanti e genera benessere e performance efficace, anche in settori particolarmente a rischio come quello sanitario.

“Un altro effetto positivo – tiene a sottolineare la Dott.ssa D’Amato – è l’accelerazione della preparazione al cambiamento. Infatti, mentre le aziende continuano a cambiare il loro assetto e le loro priorità per far fronte alla pandemia, abbiamo una sola certezza: come e dove lavoriamo è cambiato profondamente e questo comporterà ulteriori cambiamenti estremi che, se non ci attrezziamo in anticipo, aumenteranno i livelli di stress, ansia e depressione”.

Il corso, avviato a inizio aprile, si articola in tre incontri di gruppo, con un massimo di 15 partecipanti per edizione, e attività individuali. Gli incontri sono stati proposti dalla Direzione a tutte le sedi aziendali per favorire la partecipazione di tutti i dipendenti interessati.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127