EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Porto Ceresio | 23 Aprile 2021

Porto Ceresio, la protesta dei cittadini ha vinto: via i gruppi elettrogeni dal lungolago

Raggiunto l’accordo tra Alfa Srl e i portoceresini, supportati dall’ex vicesindaco Prestifilippo. Lo spostamento verrà formalizzato dalla prossima amministrazione

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il presidente di Alfa srl, Paolo Mazzucchelli, e il gruppo spontaneo di cittadini di Porto Ceresio che ha lanciato la petizione per lo spostamento dei gruppi elettrogeni dal lungolago, rappresentato da Matteo Berlusconi, hanno raggiunto – con la mediazione di Marco Prestifilippo – un accordo di massima per la ricollocazione dei gruppi elettrogeni al di fuori della passeggiata pedonale.

L’accordo, giunto a seguito della raccolta di oltre 500 firme attraverso la piattaforma https://www.change.org/lungolago_porto e varie interlocuzioni tra Alfa srl e i promotori dell’iniziativa, riconosce l’importanza dei gruppi elettrogeni, che garantiranno il funzionamento delle pompe della fognatura anche in caso di interruzioni di energia elettrica, evitando lo scolmamento a lago delle acque reflue, contribuendo così all’importante attività di bonifica del lago, con lo scopo di renderlo stabilmente balneabile. È stato altresì riconosciuto che la scelta progettuale sull’ubicazione dei gruppi elettrogeni è stata guidata dai criteri di efficienza e di contenimento dei costi, ma anche che tale scelta tuttavia non considera l’aspetto estetico, elemento non secondario per la bellezza del lungolago pedonale, la promozione turistica e la valorizzazione ambientale.

L’accordo garantisce l’impegno di Alfa srl a valutare e, se del caso, sostenere lo spostamento dei gruppi elettrogeni, dandone piena facoltà alla prossima amministrazione comunale che si costituirà a seguito delle elezioni previste nell’autunno 2021. Per i firmatari dell’accordo è infatti importante che le scelte paesaggistiche e di valorizzazione del territorio siano attuate dall’Amministrazione locale in qualità di Ente pubblico di prossimità e vicinanza alle cittadine ed ai cittadini.

Pertanto, Alfa srl si impegna a destinare i fondi previsti per la mitigazione dei manufatti allo spostamento degli stessi, d’accordo con quanto verrà definito e concordato dalla nuova amministrazione comunale, verso la quale Matteo Berlusconi fungerà da osservatore critico e garante del rispetto delle richieste dei firmatari della petizione. Le opere di mitigazione sono infatti ritenute dai promotori dell’iniziativa di dubbia efficacia rispetto all’estetica ed alla piacevolezza del lungolago.

Entrambe le parti ringraziano l’ex vicesindaco del paese Marco Prestifilippo per l’opera di mediazione ed esprimono la piena soddisfazione per quest’accordo, che metterà la prossima amministrazione comunale – indipendentemente dal colore politico – nelle migliori condizioni per promuovere e valorizzare il lago e il lungolago e, con esso, l’intero paese di Porto Ceresio e tutto il territorio della Valceresio.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127