EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Cuveglio | 31 Marzo 2021

Cuveglio, “Dichiarazioni ingenerose del sindaco. Sulle opere pubbliche critica la sua maggioranza”

L'ex primo cittadino, Giorgio Piccolo, ribatte a Paglia sui problemi ereditati: "I consiglieri di oggi sono in larga parte gli stessi della precedente amministrazione"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Riceviamo e pubblichiamo una nota con cui l’ex sindaco di Cuveglio, Giorgio Piccolo, commenta le dichiarazioni rilasciate nella giornata di ieri dall’attuale primo cittadino, Francesco Paglia, in merito agli interventi pubblici che negli ultimi mesi hanno tenuto impegnata l’amministrazione, condizionata – secondo Paglia – da diverse problematiche rimaste irrisolte nel recente passato. Dichiarazioni, quelle del sindaco di Cuveglio, che si inseriscono in un più ampio dibattito sul futuro del paese, legato in particolare al progetto per la riqualifica di piazza Mercato. Un dibattito che ha generato grande coinvolgimento all’interno della comunità e che negli ultimi giorni è stato ulteriormente alimentato dal gruppo consiliare di minoranza “Cuveglio al Centro”

Sono rimasto negativamente stupito delle esternazioni del sindaco di Cuveglio. Infatti nell’articolo pubblicato (ieri, ndr) sembra si evidenzi che l’attività amministrativa del comune di Cuveglio, in questi due anni di amministrazione, sia stata assorbita da interventi finalizzati alla sistemazione di situazioni disastrose o critiche ereditate.

A me pare ingiusto e poco signorile il malcelato intendimento di addossare ad altri la causa delle accuse di presunto immobilismo rivolte all’amministrazione. Mi sembra una lagnanza che si commenta da sola.

Le dichiarazioni fatte paiono ingenerose anche nei confronti delle persone della sua amministrazione, se si considera che più della metà dei consiglieri dell’attuale maggioranza facevano parte della precedente amministrazione e si occupavano dei lavori pubblici, dei settori strategici e delle tematiche che oggi vengono considerate una eredità “malfunzionante e disastrosa”.

Capisco che sia un momento critico per l’amministrazione attuale che sembra aver perso il consenso della popolazione per le scelte fatte in relazione ai progetti del parco giochi inclusivo e quello relativo alla piazza del mercato, ed a proposito sento doveroso esternare il mio pensiero:
A mio modo di concepire l’azione politica, l’amministrazione pubblica, per un progetto cosi importante teso alla riqualificazione dell’area adibita a parcheggio ed a mercato settimanale, avrebbe dovuto far proprio il dovere politico di coinvolgere la popolazione nel progetto e con essa condividerlo.

Nel merito e di principio sono favorevole alla riqualificazione della piazza, senza estraniarla dal contesto di valle in cui è ubicata. Non ritengo necessaria né tantomeno inserita nel carattere del paese, la realizzazione di un parcheggio interrato con un così importante impiego di risorse pubbliche in parte regionali ed in parte a carico dell’ente comunale. Ritengo che in un periodo particolarmente difficile come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia, sarebbe più opportuno impiegare le risorse economiche in progetti nel campo sociale, a sostegno delle famiglie e delle attività in difficoltà.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127