Cittiglio | 14 Marzo 2021

“Piccolo Trofeo Binda-Valli del Verbano”: in arrivo a Cittiglio nove squadre da tutta Europa

Sarà presente anche il neo-presidente FCI Dagnoni: “La competizione delle Junior ha aperto all'internazionalità: una rivoluzione per la categoria”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

In provincia di Varese domenica 21 marzo sono in programma il ventiduesimo trofeo Alfredo Binda, secondo appuntamento della stagione World Tour donne élite e l’ottavo Piccolo Trofeo Binda-Valli del Verbano, valido per l’assegnazione della Coppa delle Nazioni 2021 donne junior.

A guardare l’elenco delle squadre iscritte alla gara junior si comprende quanto stia diventando sempre più importante il movimento femminile giovanile. Alla corsa parteciperanno atlete in rappresentanza di ben sei squadre nazionali: Francia, Germania, Lettonia, Slovacchia, Slovenia e Svizzera. Dall’estero arriveranno altri tre teams: uno dalla Danimarca e due dalla Spagna. Poi tutte le squadre italiane. In tutto saranno 21 i team partecipanti alla corsa.

“Purtroppo la pandemia sconsiglia, in qualche caso impedisce, il viaggio a tante altre nazionali – dichiara Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion – La corsa delle junior, al pari di quella delle élite, è considerata una Classica importantissima nel calendario primaverile. La corsa non avrà la consueta cornice del grande pubblico e non si potranno svolgere tutte le iniziative a contorno. Ma non sarà una festa a metà perché le atlete tengono moltissimo al buon risultato a Cittiglio”.

Alla gara interverrà anche il neo presidente FCI Cordiano Dagnoni che sottolinea: “Il Trofeo Binda, Città di Cittiglio, rappresenta un vero e proprio fiore all’occhiello del ciclismo internazionale. La Federazione Ciclistica Italiana è grata alla Cycling Sport Promotion di Mario Minervino per aver saputo realizzare un evento che si è sempre migliorato nel corso degli anni a tutto vantaggio del movimento ciclistico femminile. L’appuntamento ha sempre portato un’ondata innovativa. Va ricordato che questa è la prima storica corsa di Coppa del Mondo italiana, oggi World Tour. La competizione riservata alle Junior è invece quella che ha aperto all’internazionalità alle gare in questa categoria. Da lì è partita una rivoluzione internazionale del movimento con la Coppa delle Nazioni. In pratica si è creato un appuntamento che non esisteva. Se non è innovazione questa. Un messaggio importante e che va ben oltre lo sport con le donne sempre più brillanti protagoniste. Inoltre la capacità degli organizzatori di saper coinvolgere l’intero territorio, valorizzarne le peculiarità, è unica e il ritorno, dopo un anno di stop a causa della pandemia, è una dimostrazione di forza importante. La presenza di numerosi rappresentanti delle istituzioni conferma la capacità di fare sistema di un’area da sempre appassionato delle due ruote”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127