Lombardia | 6 Marzo 2021

Tirocini di medicina e professioni sanitarie: in arrivo regole meno stringenti

Il presidente della Commissione Sanità Monti: “Gli studenti chiedono di continuare e contribuire alla campagna vaccinale. Dal professor Carcano parole rassicuranti”

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

In seguito all’ordinanza regionale con cui la Lombardia è stata inserita in zona arancione rafforzata, alcune università – tra cui l’Università degli Studi dell’Insubria – hanno immediatamente bloccato i tirocini curricolari per gli studenti di medicina e delle professioni sanitarie, seguendo la posizione della Conferenza dei rettori lombardi.

“Sono stato contattato da alcuni rappresentati degli studenti che mi hanno posto la questione e per questo motivo mi sono prontamente confrontato con il Preside della Scuola di Medicina, Giulio Carcano, il quale ha rimarcato la propria disponibilità ad affrontare il problema”, ha dichiarato Emanuele Monti, Presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali al Pirellone.

“Al professore ho sottoposto la richiesta degli studenti di poter continuare a svolgere i tirocini per non interrompere la propria attività formativa, facendolo in sicurezza grazie al vaccino e poter, in questo modo, contribuire attivamente alla campagna vaccinale in questa fase di recrudescenza del virus”, ha proseguito Monti.

“Ho trovato disponibilità nelle sue parole e mi ha confermato che già da inizio settimana, l’Università provvederà a varare regole meno stringenti per i tirocini. Con la speranza che quanto detto si verifichi rapidamente, lo ringrazio per la sensibilità dimostrata”, ha concluso il presidente della Commissione Sanità.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127