EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Calcio | 4 Gennaio 2021

Inter e Milan tornano a giocarsi lo scudetto: non accadeva da 10 anni

Se per anni la Juventus ha dominato la scena italia, con nove scudetti consecutivi, oggi la situazione sembra sia cambiata radicalmente

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Negli ultimi nove anni la Juventus ha dominato la nostra Serie A come mai successo in un secolo.

I meriti del club bianconero sono sotto gli occhi di tutti, ma lo sono altrettanto i demeriti delle dirette rivali che, vuoi per un motivo, vuoi per un altro, nel frattempo non sono riuscite a mettere in piedi un progetto tecnico che potesse contrastare lo strapotere juventino.

Ora, però, la musica è cambiata e Inter e Milan sono tornate prepotentemente nella lotta scudetto ed entrambe possono riuscire nell’impresa di porre fine all’era del dominio Juve.

Il Milan è una macchina da record

Il Milan di Stefano Pioli sta riscrivendo una quantità di record impressionante. Innanzitutto in campionato i rossoneri sono imbattuti da marzo e sono l’unica squadra dei cinque maggiori campionati europei a non aver perso neanche una partita nell’era post lockdown. Come se non bastasse, i rossoneri segnano almeno due goal a partita da ben 15 gare consecutive, dato che ci racconta meglio di mille parole lo straordinario periodo di forma che sta attraversando il Diavolo.

Nella partita contro il Sassuolo, Rafael Leão ha segnato dopo 6,80 secondi dal calcio d’inizio, mettendo a segno quella che è la rete più veloce della storia della Serie A e di tutto il calcio europeo: il precedente record italiano apparteneva a Paolo Poggi che in un Fiorentina-Piacenza del 2001 riuscì a siglare la prima rete dell’incontro dopo 8 secondi.

Nonostante le tante assenze di uomini chiave come Ibrahimović, Kjær e Bennacer, il Milan continua a macinare gioco e risultati e la sensazione è che anche i calciatori si stiano rendendo conto che lo scudetto non è più un sogno irrealizzabile. Tale circostanza viene confermata anche dalle scommesse sportive che vedono il Milan a stretto contatto proprio con Inter e Juventus nella lotta al titolo, come non avveniva da un decennio.

L’Inter vince, ma il gioco latita

Modificando un celebre detto potremmo dire che se Atene ride, Sparta non piange, lì dove per Atene intendiamo il Milan, mentre per Sparta i cugini nerazzurri. Le due compagini milanesi ricoprono infatti il primo e il secondo posto in classifica, con un leggero vantaggio sulla Juventus terza che sembra aver superato le difficoltà di inizio campionato e che ora sta trovando una buona continuità di risultati.

La squadra di Antonio Conte è reduce da sei vittorie consecutive che hanno permesso a Lukaku e compagni di guadagnare quattro punti sul Milan e di portarsi a un solo punto di distanza dai rossoneri. Il gioco latita, così come anche le prestazioni convincenti, ma il tecnico salentino è riuscito a mettere a punto la fase difensiva e subito sono arrivati anche i tanti attesi risultati.

L’eliminazione dalla Champions sarà dura da digerire ma l’Inter sta finalmente iniziando a diventare squadra. Dopo anni di dominio Juventus, questa volta il discorso scudetto pare aperto a ogni possibile esito e a giocarsi il titolo ci sono anche Milan e Inter.

Argomenti: , ,

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127