EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 24 Dicembre 2020

Gli studenti del “Città di Luino” raccontano il loro progetto di robotica: “Esperienza elettrizzante”

I ragazzi che hanno sviluppato il progetto con AutoLab si sono detti entusiasti per aver potuto sperimentare il mondo del lavoro: “Stimolante e molto istruttivo”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

È stato presentato martedì 22 dicembre, dai ragazzi dell’I.S.I.S “Città di Luino-Carlo Volonté”, il Project Work 2019-2020 “Sistema automatico per la calibrazione di unità inerziali – Riproduzione, con un braccio robotico antropomorfo, movimento di traslazione di una mano” sostenuto anche da un contributo – tramite bando – della Camera di Commercio di Varese e sviluppato in collaborazione con AutoLab Srl e con l’istituto.

Il progetto ha coinvolto un team di cinque studenti della classe 5A elettronica-automazione – Lorenzo Fogagnolo, Giulia Marazzini, Riccardo Robustellini, Alessandro Valsecchi e Riccardo Vecchio – ed è stato pianificato su due annualità scolastiche, dedicate all’analisi e alla realizzazione di sistemi di cattura dei movimenti del corpo umano, in particolare con l’utilizzo di sensori inerziali, e la riproduzione di alcuni di essi con robot antropomorfo (qui maggiori dettagli).

Fino al mese di febbraio gli studenti hanno lavorato allo sviluppo del sistema insieme ai tecnici di AutoLab Srl, che hanno continuato a seguire i ragazzi anche durante il periodo della pandemia grazie all’attività didattica a distanza. Non appena la situazione lo consentirà, verranno svolte anche le ultime procedure di testing e affinamento del sistema.

Sono tante le competenze sia tecniche che trasversali che gli alunni coinvolti nel progetto hanno potuto adoperare e migliorare durante questo lavoro, con una formazione che ha saputo rendere ancora più efficace il percorso professionale così come quello personale.

A intervenire, oltre agli studenti, è stata anche Eloana Cardella per la Camera di Commercio di Varese: “Complimenti agli studenti, tutor aziendali e scolastici! È stato raggiunto pienamente l’obiettivo che era stato fissato dal bando Project Work della Camera di Commercio di Varese e direi che siete andati ben oltre, superando anche gli ostacoli dovuti al Covid, sicuramente grazie alle tecnologie messe a disposizione dall’impresa, ma anche alla vostra determinazione”.

Il dirigente scolastico del “Città di Luino” Natale Bevacqua ha riconosciuto l’importanza della valorizzazione dei percorsi di PCTO, caratteristici del percorso di un istituto tecnologico, e ha condiviso il proprio ringraziamento alla CCIAA Varese e i complimenti ai tutori aziendali, ai docenti e agli studenti.

Di seguito le impressioni di alcuni degli alunni che hanno lavorato al progetto.

Lorenzo Fogagnolo: “Quest’esperienza mi ha fornito un’opportunità per entrare nel mondo del lavoro affrontando un problema reale, approfondendo nel contempo le nozioni apprese a scuola. Esperienze di questo tipo sono importanti perché, quando siamo a scuola, tutto ciò che impariamo ci sembra teorico e inutilizzabile nel momento in cui ci scontriamo con la realtà quotidiana”.

Giulia Marazzini: “Questa esperienza per me è stata davvero stimolante: riuscire, dalla teoria appresa a scuola, a realizzare un progetto di questo livello è stato soddisfacente ed elettrizzante. È anche stato molto istruttivo, in quanto a scuola è tutto molto diverso e più semplice, con un bisogno minore di lavoro di squadra. Punto molto importante è stato il fatto che siamo stati introdotti al mondo del lavoro, iniziando così ad abituarci, visto che per noi è ormai alle porte. Rifarei tutto senza dubbi e consiglio, a chi ha l’opportunità di fare un’esperienza simile, di coglierla al volo”.

Riccardo Robustellini: “Il braccio robotico utilizzato è della famiglia Mitsubishi ed essendo di una famiglia diversa da quella con cui noi abbiamo lavorato nel nostro laboratorio, in questa esperienza abbiamo imparato a gestire varie funzionalità di diversi bracci robotici”.

Riccardo Vecchio: “Quello che porto a casa da quest’avventura è sicuramente più che soddisfacente, poiché mi ha fatto apprendere nuove conoscenze, ma soprattutto perché ci ha dato la possibilità di entrare per un po’ nel mondo del lavoro facendoci realizzare un progetto dalle prime parti fino alla fine”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127