EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Brezzo di Bedero | 20 Dicembre 2020

Brezzo di Bedero, ladro seriale incastrato da una forchetta

Le tracce lasciate durante un "banchetto abusivo" si sono rivelate cruciali per individuare un 39enne albanese, autore di molteplici furti

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

La passione per i banchetti abusivi nelle case in cui si recava a rubare, ha finito per tradire un ladro albanese di trentanove anni, a processo per diversi furti compiuti all’interno di abitazioni per le vacanze situate a Brezzo di Bedero e appartenenti a turisti olandesi e tedeschi.

I furti contestati dal pubblico ministero sono sedici, come si apprende dalle pagine de La Prealpina, tutti avvenuti nel periodo tra gennaio e febbraio 2017, ma se ne contano in totale molti di più: almeno quarantacinque negli ultimi anni.

Le incursioni dell’uomo – attualmente latitante – condivise con altre due persone, si svolgevano durante il periodo invernale, in assenza dei proprietari delle case in cui i ladri si intrattenevano per giorni, mangiando e razziando in tranquillità, soprattutto televisori ed elettrodomestici. Ma anche preziosi.

Un modus operandi che si è ripetuto anche l’anno dopo – si legge sulle pagine del quotidiano locale – lo stesso albanese, infatti, è accusato di aver rubato in un’altra decina di alloggi dello stesso residence (in località Villaggio Belmonte, ndr) alla fine del 2018″.

A incastrare l’uomo, anche per quanto concerne questo secondo “giro” di furti, sono state le impronte lasciate sulle posate, repertate dai carabinieri di Luino e poi analizzate dai RIS. In sede di verifica era emersa la corrispondenza, grazie al fatto che l’uomo risultava essere già schedato. Verrà giudicato il prossimo mese di aprile.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127