EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 11 Dicembre 2020

Natale senza luminarie? Gli abitanti di Biviglione riaccendono l’attenzione sulla frazione

Immediata la risposta del Comune: “La mancanza di illuminazione è più di un simbolo, la questione è il futuro di questi cittadini. Presto attivi comitati di quartiere”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Biviglione è l’unica frazione di Luino senza luminarie e addobbi natalizi? Come riporta il quotidiano locale La Prealpina, i residenti della zona – che da anni si occupano di allestire personalmente alcune decorazioni nella piazzetta del quartiere – hanno voluto interpellare l’amministrazione comunale non solo per esprimere il proprio disappunto per questa rinnovata dimenticanza, ma per riportare alla luce l’oblio in cui versa da tempo quell’angolo della cittadina lacustre: strade dissestate, problemi alla viabilità e all’illuminazione, un cimitero che necessita di riqualificazione.

La risposta di Palazzo Serbelloni non si è fatta attendere. Per quanto riguarda la questione delle luci natalizie, spiegano i componenti della giunta, è stato “siglato un accordo di partenariato con Ascom, investendo 10.000 euro, sulla base di un preventivo offerto dalla ditta che da oltre vent’anni si occupa dell’allestimento delle luminarie natalizie nel nostro Comune. Abbiamo ritenuto che, parlando di intervento del Comune per garantire punti luce nelle frazioni, ogni frazione sarebbe stata interessata. Purtroppo la mappatura utilizzata da sempre dalla ditta non ha mai previsto le zone di Biviglione, Pianazzo e Longhirolo”.

“I concittadini di Biviglione con le loro dichiarazioni hanno riproposto con correttezza una serie di domande sul futuro della loro frazione. La mancanza di un ‘cenno’ d’illuminazione natalizia da parte del Comune nella loro frazione – prosegue l’amministrazione – è più di un simbolo e rappresenta una richiesta di attenzione più ampia. Comprendiamo la delusione di alcuni concittadini che hanno visto nella mancanza di luminarie nella loro frazione quasi un senso di disinteresse, ma possiamo assicurare che questo non è un nostro intento. Non trascureremo e non daremo per scontate alcune situazioni; ogni errore sarà motivo di insegnamento per noi”.

Cogliere opportunità di crescita dalle critiche è un’attitudine che vuole caratterizzare la nostra amministrazione. Non avremmo inserito tra i principali obiettivi del nostro mandato la partecipazione attiva della cittadinanza se temessimo le critiche e non fossimo disposti al confronto. Spesso la mancanza di luoghi istituzionali di confronto con la cittadinanza porta le persone a sentirsi abbandonati ed in difficoltà nel comunicare con l’amministrazione. Siamo convinti che la svolta si renderà evidente non appena verranno attivati i comitati di quartiere. Saranno questi i luoghi di partecipazione dove i rappresentanti delle frazioni potranno avanzare critiche, proposte e la giusta attenzione alle loro richieste”, concludono dal Comune.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127