EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Alto Varesotto | 7 Novembre 2020

Covid, salgono ancora i positivi nell’alto Varesotto. A Luino sono 142

53 a Germignaga e 70 a Cittiglio. A Lavena Ponte Tresa leggero calo degli attuali casi attivi, con 6 guarigioni. Ecco tutti i paesi che hanno fornito aggiornamenti

Tempo medio di lettura: 3 minuti

La crescita dei nuovi positivi al Sars-CoV2 nell’alto Varesotto si conferma stabile, ma date le grandi cifre registrate da tutta la provincia in questi giorni, continua a crescere il numero dei cittadini che hanno contratto il virus.

A giudicare dalle comunicazioni che vengono fornite dalle varie amministrazioni comunali del territorio appaiono pochi coloro che, al momento, necessitano di un ricovero in ospedale. La maggioranza delle persone contagiate non presenta sintomi o ne manifesta pochi, in grado di essere tenuti sotto controllo al proprio domicilio, ma questo non significa che non si tratti di una situazione molto difficile da gestire: negli ultimi giorni, infatti, anche il pronto soccorso di Luino ha contato file di ambulanze con pazienti Covid in attesa di essere presi in carico dalla struttura sanitaria.

La città di Luino contava 142 persone attualmente positive, di cui 9 ospedalizzate, e altre 3 guarite. Tra le fasce d’età più colpite si conferma ancora una volta quella tra i 41 e i 60 anni, cui segue quella dei giovani tra gli 11 e i 20 anni.

A Porto Valtravaglia si contano 29 persone che hanno contratto l’infezione da coronavirus, con un’età media di 51 anni, anche se – a quanto ha ammesso il sindaco Ermes Colombaroli – il numero potrebbe essere leggermente più alto perché alcune persone hanno già comunicato la propria positività pur non essendo state ancora inserite nel sistema di ATS Insubria. In ogni caso tutti i contagiati si trovano in isolamento presso le proprie abitazioni. I casi totali dall’inizio dell’epidemia sono 43 e i guariti finora 14; nessuno dei cittadini è deceduto a causa del virus.

Sono invece 53 i germignaghesi che al momento risultano contagiati e anche in questo caso – come ha comunicato il sindaco Marco Fazio – il numero è “sicuramente più alto di qualche unità” perché l’aggiornamento del database avviene con qualche giorno di ritardo. “In questi giorni sia la Protezione Civile sia un bellissimo gruppo di volontari sta esprimendo questa vicinanza anche attraverso azioni concrete di aiuto. Voglio ringraziarli a nome di tutti, – scrive Fazio nel suo aggiornamento su Facebook – e vorrei ringraziare anche la famiglia germignaghese colpita dal Covid che ha voluto manifestare pubblicamente la sua gratitudine ai volontari. Un gesto bello, che li ripaga e gratifica. In queste ore, dalla riattivazione del lockdown, altri germignaghesi vivono momenti di preoccupazione: i nostri commercianti ed esercenti. Credo sarebbe bello, al di là delle restrizioni imposte, stringerci a loro anche attraverso gli acquisti, o fruendo dei loro servizi”.

Montegrino Valtravaglia è salita a quota 19 positivi attuali, con 14 persone in quarantena fiduciaria, mentre a Cittiglio si contano 70 casi attivi e un leggero aumento nel numero dei guariti, che sono ora 28. Il paese della Valcuvia si trova ora in difficoltà a causa della positività di due medici di base, con gli altri tre che si sono fatti carico anche dei loro pazienti.

Cala invece la cifra di cittadini contagiati dal Covid-19 a Lavena Ponte Tresa, dove il sindaco Massimo Mastromarino ha comunicato, nella giornata di ieri, la presenza di un nuovo positivo, ma anche la guarigione di altre 6 persone, di cui una ricoverata in ospedale. In paese sono perciò 81 i casi ufficialmente accertati.

A Porto Ceresio i contagiati totali sono saliti a 33, mentre a Cuasso al Monte se ne contano 49 di cui 7 a Cavagnano e Montagna, 19 a Cuasso al Piano e 3 in struttura. Il comune ha attivato un sistema di consegna farmaci a domicilio, così come alcuni negozi di alimentari e ristoranti della zona: tutte le indicazioni sono presenti sul sito web dell’amministrazione. Il paese di Cugliate Fabiasco registra 18 positivi attuali, di cui uno solo risulta in ospedale.

Continuano a salire in maniera importante, invece, i nuovi casi a Induno Olona, dove se ne contano ben 159. “Si tratta di una progressione allarmante, – dichiara il primo cittadino Marco Cavallin ai cittadini – che deve spingere tutti a un’estrema prudenza e a un’osservanza scrupolosa del lockdown al quale da oggi (ieri, ndr) siamo sottoposti in Lombardia, che è fuori di dubbio una delle zone d’Italia più colpite dal virus. Anche i dati indunesi che vi ho appena riferito lo dimostrano”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127