EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Brezzo di Bedero | 1 Novembre 2020

Brezzo di Bedero, al via il progetto “Canonica e Dintorni” con l’Asilo Mariuccia

Un progetto di valorizzazione del patrimonio storico, artistico e paesaggistico con sinergia tra enti e associazioni. "Sfida importante" per i ragazzi della Fondazione

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Sta per prendere il via a Brezzo di Bedero “Canonica e Dintorni”: un progetto di valorizzazione del patrimonio storico, artistico, paesaggistico e ambientale che vede impegnata una cordata di oltre dieci partner locali con Fondazione Asilo Mariuccia, Comune di Brezzo di Bedero, Parrocchia di Brezzo di Bedero, Legambiente di Laveno e Varese, ISIS Città di Luino, F.A.I. Luino e Valli del Verbano, Anffas Luino, cooperativa sociale Costa Sorriso, Associazione Casa Paolo, Associazione Hortus, Associazione Apicoltori Varese e Infovadis, con il supporto di Ubi Banca Varese e Comunità Montana Valli del Verbano e con il patrocinio di Rotary Club Luino-Laveno-Alto Verbano.

“Canonica e Dintorni” mira a realizzare un percorso ad anello all’interno del territorio di Brezzo di Bedero: si parte dal Belvedere Pasqué, stupenda balconata sul lago Maggiore per poi risalire la strada tra i boschi di castagni e prati, dove incontrare prima i resti delle fortificazioni della Linea Cadorna della prima Guerra Mondiale e poi, giunti alla sommità del dosso montano, l’antica Collegiata di S. Vittore che risale al 1100. Scendendo invece la scalinate delle Orsoline si giunge al giardino agricolo di “Casa Paolo”, al cui interno si trovano un orto e un frutteto didattico. Infine, si attraversa il nucleo antico del borgo e ci si trova al punto di partenza dove si può fare una sosta usufruendo delle strutture dell’oratorio della Parrocchia.

La Fondazione Asilo Mariuccia sarà protagonista di questo progetto con il “Laboratorio di educazione al lavoro”, che negli anni ha permesso a oltre 400 minori adolescenti ospiti della comunità di Porto Valtravaglia – o residenti in zona e invitati dai servizi sociali territoriali – di formarsi e di inserirsi con successo nel mondo del lavoro.

I ragazzi dell’Asilo Mariuccia svolgeranno la manutenzione delle aree e dei percorsi e si occuperanno dello sviluppo e della promozione delle esperienze di turismo, in particolare di quello scolastico per le scuole elementari e medie, in stretta collaborazione con l’I.S.I.S Città di Luino – C. Volontè con il corso Turismo e con il F.A.I. Luino e Valli del Verbano, Legambiente di Laveno e Varese, la cooperativa sociale Costa Sorriso, l’Anffas Luino e le associazioni Casa Paolo, Hortus e Apicoltori di Varese.

“Questo progetto è per noi una sfida importante”, afferma Camillo De Milato, Presidente della Fondazione Asilo Mariuccia. “I ragazzi ospiti della nostra comunità grazie al ‘Laboratorio di educazione al lavoro’ hanno l’opportunità di formarsi e di entrare nel mondo del lavoro con successo grazie anche alla sinergia con le amministrazioni locali”.

“La collegiata di Brezzo di Bedero è una delle presenze storiche, religiose ed artistiche più significative del nostro territorio.”, dichiara invece Maria Grazia Campagnani, sindaca di Brezzo di Bedero. “Il paesaggio su cui Brezzo di Bedero insiste è ricco di fascino per la sua vicinanza al lago e i suoi panorami eccezionali, è inoltre immerso nel verde dei suoi boschi e dei suoi giardini, ideale per il turismo. Questo percorso studiato assieme all’Asilo Mariuccia, vuol essere educativo perché si rivolge soprattutto alle scuole che possono così ampliare la conoscenza del territorio e delle sue radici storiche, lavorativo perché coinvolge gli ospiti dell’Asilo Mariuccia che verranno impegnati nella manutenzione dei percorsi interessati e con i quali già da anni lavoriamo proficuamente. Mi auguro che il progetto sia apprezzato e possa avere il successo che ci siamo prefissati.”

Con 4 comunità, 20 alloggi per l’autonomia e oltre 100 persone accolte ogni anno, Fondazione Asilo Mariuccia – nata nel 1902 per opera di Ersilia Bronzini Majno per volontà di sua figlia Mariuccia, morta di difterite all’età di 13 anni – è oggi una solida realtà milanese che accoglie e aiuta mamme sole con i loro figli e minori stranieri (dai 13 ai 18 anni) non accompagnati nella comunità di Porto Valtravaglia. Le altre strutture sono ubicate a Milano e a Sesto San Giovanni.

La volontà di Asilo Mariuccia è di offrire una casa e un supporto educativo per aiutare le mamme e i ragazzi a trovare il loro posto all’interno della società. Le educatrici aiutano e supportano le persone fragili – sia nelle comunità che negli alloggi – a riscattarsi al fine di potersi reinserire nella società, sapendo di poter sempre contare sulla Fondazione. Asilo Mariuccia è una storia di innovazione che si prende cura delle persone da quasi 120 anni: dal 1902 a oggi, la Fondazione ha ospitato oltre 5.463 persone. (Immagine di copertina © Gilberto Bernecoli)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127