EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Germignaga | 10 Ottobre 2020

La comunità di Germignaga piange Giuseppe, “Cordoglio da tutta la cittadinanza”

Il sindaco Fazio: "Se già è tragico quando scompare un padre di famiglia, diventa inaccettabile che questo avvenga per un incidente sul luogo di lavoro"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Giuseppe De Angelis, residente a Germignaga, ha perso la vita ieri mattina, mentre stava lavorando in un cantiere di Gordola, nel territorio locarnese, a due passi dalla linea ferroviaria.

L’uomo, un operaio frontaliere 52enne, stava lavorando all’interno di un cantiere per la costruzione di due stabili in via Santa Maria quando, per cause ancora non chiare e che solo l’inchiesta della autorità elvetiche potrà stabilire, è rimasto schiacciato mentre stava agganciando al cavo di una gru una cassaforma (un involucro, in edilizia, normalmente utilizzato per realizzare opere in calcestruzzo armato).

Sfortunatamente l’uomo è deceduto sul posto a causa delle gravi ferite riportate e a nulla sono valsi i tentativi da parte dei soccorritori del Salva, che in tutti i modi hanno provato a salvargli la vita. Oltre a loro sono intervenuti anche gli agenti della Polizia cantonale, spetterà a loro accertare eventuali responsabilità, e anche il personale del Care Team, per il supporto psicologico da garantire ai colleghi che, inermi, hanno assistito alla tragica scena.

La notizia, in poche ore, si è sparsa in paese a Germignaga, tra lo sgomento dei conoscenti e l’incredulità di tutti gli abitanti, che hanno dimostrato, sin da subito soprattutto sui social network, vicinanza alla famiglia dell’uomo per questa grave perdita. Giuseppe De Angelis, che viveva in centro a Germignaga, quotidianamente, come tanti frontalieri, si recava nel proprio luogo di lavoro per dare un futuro migliore ai propri cari.

“Una giornata difficile per il nostro paese – commenta il sindaco di Germignaga, Marco Fazio -. Al di là del riaprirsi del fronte COVID, la notizia più triste è la scomparsa, nel vicino Canton Ticino, di un nostro concittadino. Se già è tragico quando scompare un padre di famiglia, diventa inaccettabile che questo avvenga per un incidente sul luogo di lavoro. Desidero manifestare alla famiglia la vicinanza di tutta la cittadinanza in questo momento di dolore”.

Una tragedia che è avvenuta a soli tre giorni di distanza da un altro infortunio sul lavoro e che aveva coinvolto sempre un frontaliere a Lugano. In quel caso, però, l’uomo, un 45enne, aveva riportato serie ferite, ma era riuscito a salvarsi. Ancora non definita, invece, la data dei funerali di De Angelis.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127