Luino | 13 Settembre 2020

Luino, La Russa: “Pieno sostegno a Franco Compagnoni, in continuità con Andrea Pellicini”

Il vicepresidente del Senato ha parlato con i cittadini, accompagnato dal sindaco Andrea Pellicini, spiegando anche la sua posizione sul Covid e sul Governo Conte

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Dopo la visita del Governatore di Regione Lombardia, Attilio Fontana, questa mattina davanti a Palazzo Verbania, è arrivato un’altra figura nota del panorama politico nazionale, vale a dire il vicepresidente del Senato e onorevole di Fratelli d’Italia, Ignazio La Russa.

Ancora una volta, dopo il supporto del 2010 e del 2015, quando Andrea Pellicini è diventato sindaco per la prima volta e cinque anni più tardi è stato confermato, La Russa non è voluto mancare per sostenere la lista appoggiata dal sindaco uscente, “Sogno di Frontiera”, che oggi è guidata dal dottore cardiologo Franco Compagnoni.

Tante le persone che lo hanno accolto nei pressi di Palazzo Verbania, dove il vicepresidente si è intrattenuto a lungo con cittadini e sostenitori, confrontandosi e facendosi foto con i candidati consiglieri. “Speriamo che la presenza di Ignazio sia di buon auspicio – ha commentato introducendo l’intervento dell’onorevole, il segretario cittadino di FdI, Mario Contini -, come lo è stato nel 2010 e nel 2015”.

“La visita del senatore La Russa – ha affermato il sindaco Andrea Pellicini – dimostra ancora una volta quanto sia affezionato a Luino. Oggi come nel 2010 e nel 2015 e qui tra noi, ma lo ricordo anche durante le campagne elettorali passate, ad esempio nel 1988 per Romano Torriggiotti. Una grande comunità umana, oggi come allora, che non dimentica nessuno. È qui tra noi perchè ha una grandissima considerazione della nostra Città. Da sempre ho apprezzato e sposato la destra larussiana: abbiamo le nostre idee, siamo uomini di parte, ma non siamo mai stati faziosi. La destra di Fratelli d’Italia sta crescendo grazie a questi sani principi, continueremo su questa strada”.

Ad intervenire dopo è stato il candidato sindaco, Franco Compagnoni, che pur essendo “civico” ha affermato di non sentirsi a disagio. “La rappresentatività della nostra lista è emblematica e incarna appieno la passionalità per la politica dell’onorevole La Russa. La politica deve trasmettere sentimenti, emozioni, soddisfazione, gioia, rabbia, indignazione. Solo conoscendo questi meccanismi si va avanti e si cerca di migliorare sempre più. La Russa in questo senso per noi è emblematico”.

Luino, La Russa: "Pieno sostegno a Franco Compagnoni, in continuità con Andrea Pellicini"

Luino, La Russa: "Pieno sostegno a Franco Compagnoni (Sogno di Frontiera, in continuità con Andrea Pellicini". Ecco l'articolo con tutti i dettagli —> https://bit.ly/2ZyiCN0

Gepostet von LuinoNotizie am Sonntag, 13. September 2020

A prendere la parola è stato poi lo stesso La Russa: “Sosteniamo Franco Compagnoni e Andrea Pellicini, in continuità con suo papà Piero. Dovete tenere in alto il simbolo della destra in una città come Luino. I nostri principi sono saldi e piano piano Giorgia Meloni sta facendo svanire la conflittualità ideologica che ha fatto tanti danni al nostro paese. Abbiamo idee, provenienze, cultura, ma è fondamentale saper far bene per governare Luino, un paese nel quale ogni volta che arrivo respiro una boccata di buona aria lombarda, che ci dimostra quanto la nostra regione non sia solo lavoro ma anche bellezza”.

“Vedo tante bandierine in queste piazze – ha continuato -. Noi non abbiamo bisogno delle bandierine, ma di mostrare la capacità di governare questa bellezza con competenza. Ieri si chiamava Pellicini, oggi si chiama Compagnoni”. Nel suo intervento La Russa ha criticato duramente il Governo Conte per la gestione dell’emergenza sanitaria non solo all’inizio ma anche in questa fase, imputando al premier la volontà di creare uno stato di paura per allarmare gli italiani.

“Il vostro voto ha una doppia valenza, perchè se non c’è maggioranza dei voti non c’è peso politico. Le elezioni anticipate ci possono essere e dovrà essere il Presidente della Repubblica a decidere il da farsi se la popolazione decide di non farsi più rappresentare da questo Governo. Luino è nostra da sempre ed incarna i nostri valori, come quelli della famiglia, che deve essere composta da uomo, donna e figli, non con genitori dello stesso sesso. Luino merita un sindaco come Franco e come ha meritato Pellicini“, ha concluso La Russa.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127