Brezzo di Bedero | 26 Agosto 2020

La felicità dopo la delusione, i ragazzi di Anffas Luino tornano a sorridere nel loro orto

Chi ha ripiantato l'insalata rubata, chi ha donato un melo: tanti i gesti di vicinanza verso i giovani del CSE dopo il furto subito. Il grazie dei volontari

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La delusione e l’incredulità dei ragazzi del Centro Socio Educativo Anffas di Luino, la rabbia e lo sconforto di chi, insieme a loro, ha dedicato tempo ed energie per portare avanti il progetto “Hortolaboratorio”: erano queste le sensazioni che lo scorso 10 agosto emergevano dopo la brutta sorpresa causata dal furto dei prodotti del loro orto.

Un episodio che, come già ricordato dai volontari Anffas, si è verificato altre volte durante gli scorsi mesi, causando sempre un enorme dispiacere negli animi dei giovani che tanto si sono dati da fare per piantare e far crescere frutta e verdura nello spazio loro riservato all’interno degli orti sociali realizzati dall’associazione Casa Paolo di Brezzo di Bedero.

Nonostante questo, però, i ragazzi del CSE non si sono certamente persi d’animo e, con molta gioia e soddisfazione, sono riusciti a raccogliere i pomodori e l’insalata che si sono salvati dalle mani dei malintenzionati, tuttora ignoti.

E una felicità ancora maggiore è stata donata loro da ben due gesti che hanno dimostrato come attraverso la gentilezza sia possibile combattere il male ricevuto: una persona amica ha donato un melo, prontamente piantato nell’orto, mentre qualcuno – in maniera del tutto anonima – ha ripiantato spontaneamente dei nuovi cespi di insalata che i ragazzi potranno raccogliere tra qualche settimana.

Sempre per rispondere con positività a questi avvenimenti – accaduti, come dicevamo, anche agli altri ortisti presenti – il presidente dell’associazione Hortus, Angelo Bonfanti, ha proposto di condividere un momento di convivialità e festa insieme a tutti i soci e ai ragazzi del Centro Socio Educativo, che si svolgerà prossimamente.

Gli educatori, i volontari e la presidentessa di Anffas Luino, Emilia Palazzo, intendono ringraziare calorosamente tutti quanti hanno dimostrato la loro vicinanza dopo lo spiacevole episodio di due settimane fa, in modo particolare con questi piccoli atti di premura che sono il segno di un affetto vero e tangibile nei confronti dei ragazzi e di un’attenzione particolare verso le attività che l’associazione porta avanti per sostenerli e accompagnarli quotidianamente.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127