Alto Varesotto | 24 Agosto 2020

Contro-esodo estivo, controlli dei Carabinieri su strade e movida nell’alto Varesotto

I militari della Compagnia di Luino hanno denunciato 3 persone evase dai domiciliari. Identificate 80 persone, controllati anche una trentina di veicoli e 6 locali

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Nel weekend appena trascorso i Carabinieri del Comando provinciale di Varese hanno intensificato i controlli sulle strade e agli esercizi pubblici. Oltre ai consueti obiettivi del periodo estivo – rispetto delle norme che regolano la circolazione stradale, contrasto ai reati predatori – i militari dell’Arma varesina hanno proseguito nei controlli ai locali pubblici, in particolare alla verifica della normativa per il contenimento del contagio dal virus Covid-19.

I servizi, disposti dal Comando Interregionale “Pastrengo” di Milano hanno riguardato le arterie stradali interessate dal maggior traffico veicolare ed i luoghi di maggiore afflusso di persone (Centri commerciali, parcheggi, piazze principali, ecc…), dove i militari dell’Arma hanno proceduto a numerosi controlli di polizia.

A nord della provincia, i carabinieri della compagnia di Luino, hanno denunciato in stato di libertà per evasione tre individui agli arresti domiciliari, un 72enne pregiudicato di Laveno Mombello, un 26enne di Casalzuigno ed un 66enne di Cremenaga, che al momento dei controlli non si trovavano in casa. Nel corso servizio sono stati identificate oltre 80 persone e controllati più di 30 veicoli. Il controllo è stato esteso agli esercizi pubblici (6 i locali controllati).

A Varese sono state identificate circa 100 persone, di cui oltre 20 cittadini extracomunitari, tutti regolari sul territorio nazionale e controllati 40 veicoli in circolazione. Sono state inoltre elevate 4 contravvenzioni al Codice della Strada per varie infrazioni commesse dagli automobilisti e controllati 3 esercizi pubblici per la somministrazione di alimenti e bevande.

I militari della Compagnia di Varese hanno denunciato stato di libertà alla Procura della Repubblica di Varese, per il reato di guida sotto l’influenza dell’alcool, una 30enne impiegata del luogo, che circolava nel centro della città di Varese a bordo del proprio autoveicolo, in evidente stato di alterazione psicofisica conseguente all’abuso di bevande alcooliche. Sottoposta ad accertamento del tasso di alcolemia mediante esame strumentale, si è accertato che la donna si era messa alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l. Pertanto le è stata ritirata la patente di guida per il successivo invio alla Prefettura di Varese. Inoltre, è stata segnalata alla locale Prefettura – U.T.G. di Varese, una 20enne del luogo; sottoposta a perquisizione personale, è stata sorpresa in possesso di anfetamine.

A Gallarate i Carabinieri della locale Compagnia hanno denunciato in stato di libertà una donna romena di 33 anni, per la violazione del provvedimento del “foglio di via obbligatorio” emesso dal Questore di Varese a giugno di quest’anno, che le imponeva di non far ritorno nel comune di Solbiate Arno. Denunciati in stato di libertà anche due giovani stranieri di nazionalità tunisina che dichiaravano falsamente ai militari di essere minorenni. Gli accertamenti svolti hanno dimostrato che i due avevano 19 e 20 anni e che erano irregolari sul territorio nazionale. I controlli alla circolazione stradale hanno inoltre consentito di denunciare un gallaratese che, identificato a bordo del proprio veicolo nel centro cittadino, veniva sorpreso alla guida di un veicolo sequestrato, senza copertura assicurativa e privo di regolare permesso alla guida, che gli era stato ritirato per precedenti violazioni al Codice della Strada.

I carabinieri della Compagnia di Saronno, sabato sera hanno eseguito una serie di controlli alla circolazione stradale per agevolare il traffico in ingresso nelle città del basso varesotto lungo le arterie principali e altri controlli nei Comuni per assicurare il rispetto delle prescrizioni ultime governative in tema di Covid-19. Sono stati controllati quattro esercizi pubblici aperti in orario serale tra Saronno, Origgio e Tradate. Effettuati anche posti di controllo ed identificate circa 40 persone. Nel saronnese inoltre sono state controllate anche ville private, dove si sarebbero svolte feste organizzate, nessuna di esse ha presentato anomalie in materia di movida fuori controllo.

A Busto Arsizio, infine, i carabinieri della locale Compagnia hanno controllato 6 locali pubblici, risultati in regola rispetto alle norme anti Covid, e identificato oltre 100 persone. Nel corso delle verifiche sono state denunciate 5 persone tra i 19 e i 40 anni, una sorpreso alla guida con la patente revocata, mentre le altre 4 per guida in stato d’ebbrezza alcolica ed in stato di alterazione dovuto all’assunzione di sostanze stupefacenti. Nel corso dei servizi è stato segnalato alla Prefettura di Varese anche un 35enne di Dairago (MI), trovato in possesso di cocaina, detenuta per uso personale.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127