EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Canton Ticino | 21 Agosto 2020

Forza due posti di blocco e sperona una pattuglia, arrestato uomo in Ticino

Il 55enne libico aveva appena rubato un'automobile a Chiasso insieme a un complice tuttora ricercato ed è stato fermato da un agente dopo una fuga rocambolesca

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Rubano un’automobile nella notte a Chiasso e si danno alla fuga: il fatto è accaduto nelle prime ore di oggi, venerdì 21 agosto, in Canton Ticino. In seguito alla segnalazione sono state immediatamente attivate le ricerche che hanno visto in azione pattuglie della Polizia cantonale supportate dalle Guardie di confine, dalla Polizia della città di Mendrisio e dalla Polizia comunale di Chiasso.

Dei due uomini coinvolti nel furto del veicolo, il conducente – un 55enne libico richiedente asilo ospitato nel Centro federale d’asilo di Chiasso – ha forzato due posti di blocco, mettendo in pericolo la vita degli agenti e danneggiando due auto di pattuglia della Polizia cantonale.

Dopo qualche tempo la vettura è stata infine intercettata in Via Serafino Balestra, sempre a Chiasso, ma per riuscire a fermare i due malviventi, che hanno speronato un’auto di pattuglia, si è reso necessario l’utilizzo di un’arma da fuoco da parte di un agente della Polizia cantonale. Il colpo da lui esploso ha consentito di fermare il veicolo senza causare ferite al 55enne, successivamente tratto in arresto.

Il complice si era invece già dato alla fuga poco prima, scendendo dall’auto all’incrocio tra via Luini e via Galli, ed è attualmente ancora ricercato.

Nei confronti del 55enne sono ipotizzati i reati di furto, esposizione a pericolo della vita altrui, grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale, guida in stato di inattitudine, inosservanza dei doveri in caso di incidente, violenza o minaccia contro le autorità e i funzionari e impedimento di atti dell’autorità.

L’inchiesta in corso è coordinata dalla Procuratrice pubblica Marisa Alfier. Da parte del Ministero pubblico sono stati disposti i necessari accertamenti per comprendere l’esatta dinamica dei fatti. Al momento non verranno rilasciate ulteriori informazioni.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127