EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Alto Varesotto | 20 Agosto 2020

Provincia di Varese, monitoraggio ponti: “Esiti positivi ma si valutano ripristini”. C’è Grantola

Il comune della Valtravaglia interessato dai sopralluoghi, insieme a Luino e Cuasso. Opere per un milione, Magrini: "Seguiranno altre indagini"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Sono ventinove in totale i ponti monitorati e sottoposti a verifiche nel mese di luglio dai tecnici della Provincia di Varese, intervenuti presso le strutture di competenza dell’ente.

“Un’attività che abbiamo svolto per verificare che i ponti più significativi per i collegamenti del territorio siano percorribili in sicurezza soprattutto dal traffico pesante – ha spiegato il consigliere provinciale con delega alla Viabilità, Marco Magrini -. Si tratta del primo step di un sistema di indagini che si protrarrà anche nell’anno 2021 e che interesserà buona parte dei manufatti gestiti dalla Provincia di Varese. Gli esiti sono positivi – ha sottolineato Magrini – ma sono necessari alcuni lavori di ripristino per un valore totale che supera i tre milioni di euro. A breve valuteremo come procedere”.

I manufatti posti all’attenzione dei tecnici sono stati scelti in base all’importanza ricoperta dai percorsi, con specifico riferimento – come detto – al passaggio dei mezzi pesanti ed eccezionali: Varese (SP1 località Capolago e Buguggiate; SP57; SP3 dalla Folla di Malnate al Valico di Gaggiolo); SP42, diramazione da Lozza verso Castiglione; SP233 Varesina (diramazione lungo le SSPP 60 e 65 per il collegamento verso Como con la Statale 342).

Quattordici i manufatti ispezionati nelle località sopracitate, ai quali si aggiungono altre cinque strutture collocate lungo strade interessate dal transito di mezzi pesanti in funzione di zone produttive, attività di cava o mancanza di percorsi alternativi, tra cui il ponte di Luino posto sopra il fiume Tresa, quello di Grantola, situato sopra il Margorabbia, quello di Cuasso al Monte, sopra il fiume Cavallizza. Nell’elenco, infine, anche i ponti di attraversamento a a fiumi o torrenti del reticolo principale.

Tutti i manufatti sono risultati transitabili ma per sei strutture i professionisti incaricati suggeriscono di adottare, in via cautelativa, alcuni provvedimenti: la riduzione della velocità di transito a 50 km/h, laddove il limite sia superiore, e la riduzione di massa a 44 tonnellate per i trasporti eccezionali di tipo periodico. Tra i ponti oggetto dell’annotazione c’è quello di Grantola che incide insieme agli altri cinque per 1.100.000 euro sul costo degli interventi ipotizzati, che complessivamente raggiunge i 3.600.000 euro.

“Essendo lo studio basato su ispezione visiva – spiegano dagli uffici di Provincia di Varese in una nota – si valuterà a breve, per i sei manufatti prioritari, se procedere con approfondimenti di indagine o valutare subito le scelte progettuali per il ripristino”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127