EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 14 Agosto 2020

Covid-19, Cremenaga dona due sanificatori alla Croce Rossa di Luino e Valli

Il sindaco Rigazzi e l'amministrazione hanno voluto ringraziare i volontari per quanto fatto durante la pandemia. Buchi: "Grazie per la vicinanza alla nostra missione"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Un’emergenza coronavirus che, per il momento, sembra essere meno presente sul territorio dell’alto Varesotto, ma che certamente non è scomparsa e che non può far abbassare la guardia, soprattutto a coloro che quotidianamente si sono impegnati e si impegnano tuttora nell’affrontarla, in modo particolare nel primo soccorso.

Per questo motivo, ecco che il sindaco e l’amministrazione del Comune di Cremenaga hanno deciso di donare alla Croce Rossa di Luino e Valli circa 2000 euro per l’acquisto di sanificatori a ozono da utilizzare per eliminare eventuali tracce di Sars-CoV-2, batteri e germi all’interno delle ambulanze e sanificare periodicamente i locali della sede operativa.

“È bastato condividere con il Sindaco Domenico Rigazzi le nostre preoccupazioni in vista di una possibile riacutizzazione della pandemia per i prossimi mesi, ma anche gli sforzi messi in campo da tutto il nostro personale volontario e dipendente a tutela dei cittadini, per ricevere dopo qualche giorno questa importante donazione”, dichiara il Presidente Pierfrancesco Buchi. “Ringraziamo tutta l’Amministrazione di Cremenaga per quanto fatto e per la vicinanza morale e sostanziale alla nostra missione sul territorio”.

“In emergenza Covid, con la giunta e tutti gli amministratori, abbiamo pensato alla sicurezza e alla tutela dei volontari della CRI di Luino che si sono attivati sul nostro territorio, anche correndo dei rischi per la propria salute per tutelare quella degli altri volontari, sempre presenti e disponibili, in caso di necessità, nell’aiutare anziani e persone bisognose: un orgoglio per il nostro territorio”, afferma il sindaco di Cremenaga, Domenico Rigazzi.

“È un pensiero utile e meritatissimo da parte di tutta la cittadinanza di Cremenaga e amministratori alla CRI – prosegue il primo cittadino – Le apparecchiature donate, sanificatori a ozono, serviranno per la sanificazione dei locali e delle ambulanze, indispensabili in questo momento di emergenza per far sì che i volontari della CRI possano lavorare in sicurezza e tranquillità“.

“La CRI nei momenti difficili c’è, come altre associazioni che vanno ringraziate e trattate con il cuore”, conclude Rigazzi, ringraziando nuovamente i volontari della Croce Rossa Luino e Valli prendendo in prestito alcune parole di Madre Teresa di Calcutta: “C’è chi crede che tutto gli sia dovuto, ma non è dovuto niente a nessuno, le cose si conquistano con dolcezza e umiltà”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127