Lombardia | 13 Agosto 2020

Covid-19, in Lombardia obbligo di tampone entro 48 ore per chi arriva dall’estero

Per contenere l'ondata di contagi di ritorno da Grecia, Spagna, Croazia e Malta contattare le ATS tramite numero unico 116117. Fontana: "Non rendiamo vani i sacrifici"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

“Amiche e amici lombardi, è confermato l’obbligo del tampone entro 48 ore per chi rientra in Lombardia da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Non possiamo rendere vani i sacrifici e il lavoro fatto contro il virus in questi mesi importandolo nuovamente dall’estero”, ha dichiarato questa mattina il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, relativamente alla decisione congiunta assunta dal Governo e dai rappresentanti delle Regioni sui contagi di ritorno.

“Il Governo ha accolto con favore le sollecitazioni e le preoccupazioni della Lombardia e delle Regioni sui nuovi contagi da Covid-19”, ha affermato Fontana, formulando delle linee guida nazionali rivolte a coloro che rientrano o arrivano in Italia dai Paesi Europei che in questo momento vedono una quantità elevata di casi da coronavirus.

È quindi d’obbligo l’autosegnalazione alle autorità sanitarie territoriali, che disporranno di conseguenza l’esecuzione del tampone, a meno che non vi sia l’attestazione dell’esito negativo al test molecolare rilasciata nelle 72 ore precedenti l’arrivo in Italia.

“Come Regione Lombardia faremo di tutto per alleggerire questo adempimento, abbiamo messo a disposizione un supporto operativo e informativo attraverso il numero unico 116117, che fornirà tutte le informazioni necessarie”, prosegue Fontana. Contattando il numero unico, come ha chiarito anche l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, sarà possibile ottenere i riferimenti delle ATS di competenza per domicilio.

“Mi raccomando, nelle ore precedenti l’effettuazione del test e in attesa del suo esito, mantenete il distanziamento e utilizzate la mascherina sia all’aperto sia in presenza dei vostri amici e conviventi. La situazione merita attenzione, la salute di tutti merita ogni comune sforzo“, ha concluso Fontana.

Sulla stessa linea anche le parole di Gallera, che ricorda di informare immediatamente il proprio Medico di Medicina Generale o un operatore sanitario pubblico nel caso in cui dovessero insorgere sintomi sospetti riconducibili al Covid-19.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127