Varese | 12 Agosto 2020

Lavoro in provincia di Varese, “Meccanica, tessile, produzione di gomma. Buoni spazi, poche specializzazioni”

Intervistato da Italia Viva, l'a.d. di OpenJobMetis, Rosario Rasizza fa il punto della situazione: "Semplificazione e tagli alle tasse, ma più formazione in azienda"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Nella nostra provincia e in Lombardia esiste un divario tra domanda e offerta di lavoro. Nei settori della meccanica, del tessile, della produzione di plastica e di gomma ci sono buoni spazi occupazionali per figure specializzate, sia tecniche che amministrative. Ma sono ancora pochi i lavoratori con queste professionalità”. Così Rosario Rasizza, fondatore e amministratore delegato della nota agenzia per il lavoro OpenJobMetis, intervistato in diretta streaming da Tommaso Girotti, uno dei giovani della redazione di Italia Viva Varese TV Live.

Fondamentale quindi che la formazione professionale si focalizzi su questi settori, secondo Rasizza, che continua: “E’ molto importante che i giovani siano meglio preparati ad un mercato del lavoro sempre più dinamico; per questo bisogna potenziare le attività di apprendistato. Anche le aziende devono investire maggiormente nella formazione continua del personale, la cosiddetta «always learning». E poi devono premiare il personale che raggiunge determinati obbiettivi”.

Molti i temi concernenti il mercato del lavoro toccati nel corso dell’incontro. A proposito degli interventi normativi necessari alla crescita economica e occupazionale, Rasizza afferma: ”C’è bisogno di semplificare gli adempimenti per chi vuole fare Impresa e le norme che regolano il mercato del lavoro. Sul piano della tassazione, bisogna ridurre il cuneo fiscale e contrastare il lavoro nero”.

Soddisfatto dell’incontro Tommaso Girotti, che così spiega lo spirito di queste interviste che Italia Viva Varese realizza settimanalmente attraverso il proprio canale web: “Vogliamo dare voce al nostro territorio e svolgere un servizio per i cittadini. La nostra provincia si sta dimostrando non immune alla crisi economica che sta coinvolgendo tutto il nostro Paese, specie dopo l’emergenza Covid-19. Si teme un acuirsi della crisi occupazionale già precedentemente in atto e ritengo la politica debba intervenire per tempo, con estrema lucidità”. Conclude Girotti: ”Italia Viva sta mettendo le proprie energie a disposizione della collettività, come ritengo qualsiasi partito debba fare. La nostre politiche, sia nazionali che locali, hanno un filo comune: l’ascolto, la concretezza e la progettualità, in contrapposizione alla sterilità delle politiche populiste che tanto hanno danneggiato il nostro Paese negli ultimi anni”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127