Curiglia con Monteviasco | 27 Luglio 2020

La solidarietà corre “Su per Monteviasco”, grande l’amore per il territorio

130 gli atleti che ieri hanno preso parte alla manifestazione di Unimpresa Sport e Sport Senza Barriere. Donati al Comune 750 euro, Massarenti: "Una festa per tutti"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Sono arrivate ben centotrenta adesioni alla gara evento “Su per Monteviasco“, voluta prima di tutto per promuovere la solidarietà, verso il proprio territorio, da Unimpresa Sport che ha come presidente nazionale il luinese Marco Massarenti.

Gli atleti, provenienti dalle più disparate zone della Regione (tra i quali si sono aggiunti partecipanti anche da Parma e da Crotone), si sono riuniti nella mattinata di ieri presso la stazione della funivia a Ponte di Piero, motivati dalla possibilità di condividere una giornata di sport in cui l’attività fisica ha goduto del privilegio di essere associata a splendidi panorami da cartolina.

Credo che per Unimpresa Sport sia stato un giorno di festa – ha riferito il presidente nazionale Marco Massarenti – così come per tutti quelli dell’associazione ‘Sport Senza Barriere’, che desidero ringraziare per il grande lavoro preparatorio svolto. Organizzare in questo periodo tali manifestazioni non è semplice ma è doveroso rispettare le regole in maniera precisa: qui il problema non è la distanza da mantenere, visto i grandi spazi aperti, ma anche solo per la corsa di montagna su un percorso di 1,6 chilometri abbiamo dovuto considerare misure eccezionali perché poi questa gara è valida come prova per il Grand Prix della Montagna”.

L’elenco iscritti ha registrato la presenza di appassionati di corsa classe 1934, così come di giovani corridori classe 2009. “Tra loro anche atleti di livello internazionale – ha sottolineato Massarenti – ma anche amici con disabilità, tutti uniti dall’obiettivo comune di raggiungere la vetta, salire da Curiglia a Monteviasco attraverso circa 1400 gradini che da quasi due anni sono l’unico collegamento con il paese isolato a causa della mancanza operativa della funivia. Si è detto molto su questo fatto ma non vogliamo entrare nel merito. Ci siamo però chiesti come poter essere attivi e come poter aiutare prima di tutto il Comune, mediante un avvenimento sportivo che è quello che facciamo di solito. Abbiamo così raccolto 750 euro che abbiamo consegnato al sindaco di Curiglia con Monteviasco, Nora Sahnane, da utilizzare per il mantenimento in buone condizioni di questa lunga scalinata con l’augurio che possa essere presto ripristinata la funivia”.

Dal presidente di Unimpresa Sport sono poi giunti i ringraziamenti per quanto realizzato ieri, in una giornata da incorniciare per tutti i presenti e tutti coloro che hanno fornito il proprio contributo. Tra loro, il sindaco di Dumenza Corrado Nazario Moro, i volontari della Croce Rossa e quelli della Protezione civile, i carabinieri della stazione di Dumenza, saliti in vetta per vigilare sul corretto svolgimento della corsa.

“E’ stata una giornata di sport, solidarietà ed amicizia – ha affermato il sindaco di Curiglia Nora Sahnane ritirando il simbolico assegno – una giornata con Monteviasco e per Monteviasco. Grazie a tutti coloro che l’hanno resa possibile, all’Unione dei Comuni Lombarda Prealpi, ai gruppi di Protezione civile, a tutti i volontari e ai centotrenta atleti che hanno reso speciale questa giornata, oltre naturalmente a chi ha ideato l’evento, Unimpresa Sport e Sport Senza Barriere.

Sul podio: Molteni Giuseppe (Atletica Desio) con il tempo di 15.40; Paredi Simone (Atletica Pidaggia) con il tempo di 15.42; Alessandro Losa (Bognanco) con il tempo di 17.04. La classifica integrale sul sito Endu “Su per Monteviasco“.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127