Luino | 2 Luglio 2020

Luino, “Nessuna risposta per avere più spazi all’esterno”. Le richieste di bar e ristoranti

Il sindaco Pellicini: "Entro domani il Comune emetterà un provvedimento nel quale verranno rilasciate le autorizzazioni ai commercianti con i requisiti richiesti”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Uno tra i settori maggiormente colpiti dall’emergenza sanitaria, durante i mesi di lockdown, senza dubbio, è stato quello terziario legato al turismo e ai servizi garantiti da bar e ristoranti. Non solo nell’alto Varesotto, ma in tutta Italia. Sono tanti i paesi del nord della provincia che hanno autorizzato i locali ad ampliare i propri metri quadrati di plateatico all’esterno delle loro strutture. Ancora nessuna risposta invece dal Comune di Luino, almeno fino a ieri.

I commercianti, infatti, tramite alcune richieste informali e formali, hanno contattato Palazzo Serbelloni per poter usare le aree esterne, tra piazze, marciapiedi e vie, chiedendo, appunto, la possibilità di aumentare il proprio numero di tavolini e “coperti” con l’obiettivo di accogliere un maggior numero di clienti e tornare a guadagnare, e recuperare in parte, i mancati introiti causati dal Coronavirus.

“Chiediamo solo di lavorare – commentano alcuni di loro, dal centro cittadino alle periferie -. Passano i giorni e le settimane, mentre negli altri posti gli spazi vengono occupati senza problemi da tavolini, sedie e ombrelloni, qui non si vede l’ombra di permessi o responsabili incaricati che aiutino noi commercianti, danneggiati da oltre tre mesi di chiusura e locali vuoti causa Covid”.

Nessuno – proseguono i gestori di bar e ristoranti – si preoccupa che possiamo avere un piccolo spazio esterno per poter compensare i posti tolti all’interno dalle misure anti-Covid, ma siamo sicuri che lo scarso interesse derivi dal fatto che debbano cederlo a prezzi politici o gratis. Serve una risposta subito, positiva o negativa che sia, in modo tale da organizzarci per allestire gli spazi esterni oppure, in caso contrario, evitare di promettere a parole che a breve ci possa essere una risposta”.

Gli uffici di Palazzo Serbelloni ad inizio giugno avevano emesso un avviso con il quale tutti gli esercenti potevano presentare, inviando una mail all’indirizzo PEC comune.luino@legalmail.it entro e non oltre il 12 giugno, la richiesta di occupazione del suolo pubblico in prossimità dei loro esercizi, allegando una fotografia aerea o una planimetria con l’indicazione dell’area per la quale si formalizzava questa possibilità di concessione.

A spiegare la situazione attuale, dopo le richieste ricevute dal Comune, è stato il primo cittadino Andrea Pellicini. “Entro domani, venerdì 3 luglio, i funzionari competenti del SUAP – commenta il sindaco -, emetteranno un provvedimento nel quale verranno rilasciate le autorizzazioni ai commercianti, bar e ristoranti, che hanno fatto richiesta di un maggior spazio all’esterno dei loro locali, a tutti coloro i quali saranno in regola con i requisiti richiesti da parte degli uffici comunali”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127