Luino | 28 Giugno 2020

Estate sul Lago Maggiore, ecco tutte le spiagge da scoprire sul Verbano

Da Zenna fino a Leggiuno l'elenco l'elenco dei lidi più belli sulla sponda lombarda del Lago Maggiore aggiornato per la stagione giugno-settembre 2020

spiagge sul lago maggiore
Tempo medio di lettura: 5 minuti

Lentamente l’Italia sta ripartendo dopo le enormi difficoltà legate all’emergenza sanitaria tutt’ora in corso. Molti hanno visto la loro estate rovinata tra voli cancellati, vacanze rimandate o addirittura annullate. Alcuni, costretti dalle circostanze o per paura, hanno totalmente rinunciato a una bella gita al mare.

Fortunatamente la nostra zona lacustre è ricca di spiagge da scoprire, sia che cerchiate un posto tranquillo, che luoghi un po’ più movimentati. Di seguito un elenco aggiornato delle migliori spiagge della sponda lombarda del lago Maggiore, da Zenna fino a Leggiuno. Per ogni spiaggia è allegato il link di Google Maps.

Lido di Zenna (Zenna): la spiaggia è libera, in sassolini. Vicino sono presenti un ampio parcheggio e un’area verde con parco giochi, bagni chimici e un chioschetto per rinfrescarsi con una bibita o un gelato. L’acqua è cristallina per via del fondale in pietrisco.

Lido Windsurf (Tronzano): tappa eccezionale per chi cerca tranquillità sulle sponde suggestive del lago Maggiore. La spiaggia in prato è libera, dotata di ampio parcheggio. Nelle immediate vicinanze c’è un bar-ristorante che si occupa anche della manutenzione della spiaggia che dà, inoltre, la possibilità di noleggiare lettini e ombrelloni. In questa curatissima spiaggia vicino al confine svizzero si tengono anche corsi di windsurf.

Spiaggia di Poggio (Tronzano): immersa tra il verde e nascosta tra le rocce è l’ideale per chi cerca un luogo riparato e tranquillissimo. La spiaggia è libera e non c’è alcun servizio. Si può raggiungere solo a piedi perché non c’è parcheggio nelle immediate vicinanze. Molto difficile da trovare se non si è del posto, è segnalata solo da un indicazione piuttosto nascosta tra dei gruppi di case.

Ronco delle Monache (Maccagno): si accede a questa spiaggia direttamente da un ingresso accanto alla strada provinciale , segnata da un cartello giallo turistico (visibile venendo da Luino). Si può lasciare la macchina su una strada in salita di un centinaio di metri, appositamente pensata per il parcheggio. La spiaggia, modesta e particolarmente ombrosa, fresca anche nei giorni più caldi, ospita anche una cappelletta affrescata del ‘500.

Parco Giona (Maccagno): sicuramente è la spiaggia più famosa e più frequentata dai turisti, soprattutto svizzeri e tedeschi. Dispone di bar, bagni, docce, parco giochi, campo da basket e campo da beach volley. Facile da raggiungere e dotato di ampio parcheggio il parco Giona, che deve il nome all’omonimo fiume, rappresenta il massimo della comodità che può offrire una spiaggia sul lago Maggiore. L’acqua è sempre pulitissima.

Spiaggia via della Vittoria (Colmegna): proprio all’uscita della galleria che collega Luino e Maccagno è possibile accedere, tramite una scaletta in ferro che parte dalla strada, a una spiaggetta modesta e riparata. La spiaggia è frequentata prevalentemente da gente del posto, soprattutto da ragazzi. Non ci sono attrezzature di alcun tipo e non ci sono parcheggi vicini. Continuando su Via Vittoria, proprio prima delle gallerie che, uscendo da Colmegna, vanno verso Luino, si imbocca una strada a senso unico che da accesso a molte calette davvero suggestive e tranquillissime. Sembrerà di essere al mare per la brillantezza delle acque.

Parco delle Fontanelle, Sentimento Beach (Germignaga): sicuramente è uno dei parchi più frequentati del luinese per via delle numerose attrezzature di cui dispone. La spiaggia in sabbia e sassolini è libera, ma è curata dal personale di un chiosco che, oltre a rallegrare la giornata con musica fino a tarda sera, fornisce servizi igienici, garantisce la pulizia della spiaggia e noleggia sdraio e ombrelloni. Ci sono anche un campo da beach volley, un ampio parcheggio, anche per camper e delle fontanelle, amate dai bambini. La spiaggia è adiacente al parco del boschetto, quindi perfetta per chi desidera fare un picnic su prato o rilassarsi all’ombra dei grandi pini marittimi.

Spiaggia Boschettino (Germignaga): perfetta per prendere il sole o ripararsi all’ombra dei grandi tigli e salici questa spiaggia non è altrettanto adatta per chi desidera fare il bagno. La zona, infatti, non è particolarmente confortevole per via dei canneti e dello stato piuttosto selvaggio di questa zona. Il Boschetto è comunque l’ideale per chi vuole concedersi un picnic su prato, infatti il parchetto è dotato di tavolini.

Ca Bianca, Varesella, Belmonte, Tri Sgaritt (Brezzo di Bedero): sono 4 piccole spiagge in sassolini. Si succedono l’una all’altra ed è possibile accedervi tramite delle scalinate direttamente dalla strada. Sono tutte segnate da cartelli marroni, ma, non essendo dotate di parcheggio autonomo, possono essere difficili da raggiungere in macchina. Sono piccole spiagge libere e tranquille, senza alcuna attrezzatura. Nella spiaggetta Belmonte c’è un pontile riservato a bagni di sole o tuffi.

Montesole (Porto Valtravaglia): un’altra caletta simile a quelle che si possono trovare lungo la strada tra Germignaga e Colmegna. La spiaggia libera è estremamente tranquilla, ma recentemente il ristorante che si affaccia su questa caletta ha creato una zona su prato adibita a ombrelloni e lettini che è particolarmente frequentata.

Spiaggia comunale (Porto Valtravaglia): vi si accede direttamente dalla piazza del paese, vicino al porto. La spiaggia è libera, in sassolini, dotata di ampio parcheggio e un grande parco giochi. Il grande salice piangente regala ombra e un posto tranquillo per riposare o fare un picnic. La spiaggetta è molto curata, ma, essendo così vicina al paese, raramente qualcuno si tuffa in acqua.

Punta Molino (Porto Valtravaglia): esattamente all’altezza del ponte ferroviario della stazione di Porto Valtravaglia è possibile accedere, da via Angelo Lucchini, a una spiaggetta in ciottoli e prato. La caletta è dotata di parcheggio, dove si trova anche locale chiamato “Kiosk“, adiacente alla spiaggia, con servizi igienici.

Lido II e III (Castelveccana): spiaggette suggestive e tranquille. I lidi in sassolini sono liberi, adiacenti l’uno all’altro, entrambi poco spaziosi, ma solitamente piuttosto affollati. La spiaggia è meta ambita per via dell’eccellente qualità delle acque e per la visuale sulla rocca di Caldè, spettacolare sopratutto al tramonto. Nelle vicinanze ci sono molti bar, chioschi, ristoranti e un ampio parcheggio. La spiaggia è dotata di docce, ma non di servizi igienici.

5 Arcate (Castelveccana): la caletta è conosciuta per le escursioni subacquee. I sommozzatori, soprattutto la domenica, si affollano per esplorare i fondali di questa zona suggestiva e unica nel lago Maggiore. Sotto l’acqua cristallina si nascondono, infatti, una madonnina e una suggestiva lastra di roccia calcarea, che sotto l’acqua sembra quasi brillare. Queste particolarità spiegano la grande affluenza di sommozzatori, che arrivano anche dalla Svizzera e dalla Germania. Si accede facilmente alla spiaggia dalla strada scendendo una scaletta in pietra.Si può lasciare la macchina in un ampio parcheggio, in cui c’è anche un piccolo chiosco dotato di servizi igienici.

Lido di Cerro (Cerro di Laveno): questa spiaggia è certamente il motivo della fama di Cerro, una piccola frazione del comune di Laveno. Il lido libero è molto ampio, in sabbia, ma, esplorando i dintorni, è possibile trovare anche alcune calette tra gli scogli più tranquille e assolutamente non affollate. Oltre alla spiaggia, Cerro nasconde anche un delizioso borghettino piacevole da visitare; ospita inoltre un importante museo di Ceramiche. Accanto al lungolago ci sono molti bar, chioschi e anche un attrezzato parco giochi. Dalla spiaggia si può godere di una spettacolare visuale sulle Isole Borromee.

Ceresolo (Laveno): perfetta per chi cerca pace e tranquillità. Questo piccolo lido sabbioso è spesso molto frequentato, soprattutto da turisti – da qui il soprannome “Spiaggia dei tedeschi”-, ma comunque rimane molto tranquillo. Non ci sono attrezzature, bagni o bar nelle immediate vicinanze, quindi è il posto perfetto per chi cerca una fuga nella tranquillità della natura, lontano dal chiasso cittadino.

Reno Beach (Leggiuno): ampia spiaggia in sabbia e ghiaia, perfetta per le famiglie con bambini. Il lido è facile da raggiungere, dotato di ampio parcheggio, parco giochi, molti chioschi e bar. La spiaggia è a 3 minuti di macchina dall’Eremo di santa Caterina del Sasso, romantico monastero arroccato sulla montagna nel comune di Leggiuno.

Spiaggia di Arolo (Leggiuno): la spiaggia libera è in prato, sempre molto curata. Le ampie chiome dei tigli garantiscono anche la presenza di molte zone d’ombra. La spiaggia è dotata di parcheggio, servizi igienici, bar e giochi. Particolarmente curata questa spiaggia è perfetta sia per un picnic che per una nuotata.

Per sapere ancora di più sulle spiagge del Lago Maggiore (e non solo) visita il sito Vareseguida, clicca qui. 

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127