EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Caravate | 27 Giugno 2020

Caravate, inizia l’estate anche nella Comunità Passionista

Dopo lo stop imposto dal Covid-19, nel convento dei Padri Passionisti tornano le Messe e la Lectio Divina. Previsti anche esercizi spirituali a luglio e agosto

Tempo medio di lettura: 3 minuti

(articolo a cura di Giulia Carrillo) Se n’è andata quasi in sordina questa strana primavera ed improvvisa e tanto attesa è arrivata l’estate: nel giardino del convento passionista a Caravate è sbocciata la prima ninfea e con essa la vita è tornata in questa Casa di Esercizi Spirituali.

Anche in questo periodo di Covid, le attività per i Fratelli e i Padri sono sempre continuate con i lavori dell’orto, gli animali della fattoria da accudire, le api da controllare, le arnie da spostare… ma la vera vita, quella spirituale e apostolica, anima del convento, ha ripreso finalmente con la celebrazione della prima S. Messa comunitaria.

Il convento dei Padri Passionisti è realmente riconosciuto da molti come una “casa comune”, in cui la “famiglia passionista” può attingere spiritualità, convivialità e sperimentare una reale accoglienza fraterna.

Ritrovarci è stato veramente emozionante: gli occhi di molti brillavano (non solo per modo di dire!) e la commozione era palpabile nell’aria perché i frequentatori abituali delle Messe in santuario, gli amici, i volontari, si sentivano tutti, proprio tutti tornati a casa!

Nel rispetto rigoroso di tutte le norme imposte per le celebrazioni liturgiche, a mano a mano che si riconoscevano i volti dietro le mascherine, scaturivano i saluti più fantasiosi: mimiche di abbracci, tentativi di sgomitate di vario genere… certo visti da fuori dovevamo apparire come un po’ suonati, ma era tanta la felicità, simile a quella di bambini che finalmente possono incontrare i fratelli dopo un lungo periodo di assenza!

Le modalità degli incontri sono necessariamente cambiati: le Messe non si celebrano più in Santuario, ma nel salone delle conferenze, più ampio e arieggiato e le quattro chiacchiere dopo Messa si sono spostate all’esterno, nella meravigliosa cornice del parco, ma è rimasto il consueto ritrovo al baretto del convento per un “cafferino” prima di tornare a casa.

È ripresa la “Lectio divina” del giovedì, mattina e sera, seppur in gruppi più piccoli per rispettare le distanze. Ascoltare “dal vivo” la catechesi sulla lettura del Vangelo della domenica e condividere tra noi le risonanze che ci ha suscitato per metterle in pratica nella nostra vita, è stato riconquistare una bella consuetudine di crescita e formazione.

La trascorsa situazione di distanza forzata ci ha, però, lasciato una bella nota positiva: ogni lunedì sera, per far sì che i nostri amici più lontani possano continuare a fruire della “Lectio”, abbiamo continuato ad effettuarla tramite il collegamento in video, occasione per sentirci ancora più uniti.

Si è svolto anche il primo Ritiro spirituale, che ha fatto un po’ da banco di prova per i futuri esercizi. È andato molto bene, “è stato una vera grazia” a detta dei partecipanti. L’unico inconveniente, se così si può dire, è stato il dover pranzare distanti gli uni dagli altri. Nel pomeriggio prove di canto nel bosco, che si sono all’improvviso vivacizzate dall’assembramento delle pecore della fattoria del convento, che, attirate evidentemente dalla “bravura” dei coristi, hanno fatto cerchio intorno a loro, aggiungendo il suono dei campanacci alle note della chitarra.

Ad agosto ci sarà un Open Day (purtroppo non aperto a tutti per evitare assembramenti) per i gruppi già presenti, che partecipano al “Cammino di Fede”, alle “Giovani famiglie” e alle “Lectio”, durante il quale la Famiglia (laici e religiosi) presenterà il carisma del fondatore S. Paolo della Croce, con canti, condivisioni in piccoli gruppi, domande, testimonianze sull’esperienza della vita alla luce della Passione, Morte e
Resurrezione di Cristo. Non verranno date delle risposte, ma si cercherà di stimolare e fare emergere in ognuno dei presenti quelle domande che spesso sono sepolte nel cuore e che non si riescono ad esprimere.

Il programma presso la Casa di Esercizi Passionista, che inizierà questo prossimo autunno, sarà particolarmente ricco, anche a causa del “Giubileo passionista”, in quanto S. Paolo della Croce ha fondato l’ordine esattamente trecento anni fa. La commissione giubilare, in preparazione dell’evento, ha già inviato alcune riflessioni, che potranno stimolare gli incontri, i ritiri e le catechesi nelle comunità e nei gruppi della “Famiglia Passionista”.

L’invito è di visitare il sito www.passionisticaravate.it per conoscere i temi e le date degli Esercizi spirituali che si svolgeranno durante l’estate e i programmi futuri.

E allora, con gioia riprendiamo il cammino! Le porte sono aperte, apriamo i nostri cuori ed entriamo.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127