Alto Varesotto | 9 Giugno 2020

Maltempo, “Pronti a chiedere lo stato d’emergenza per l’alto Varesotto”

Attivata la colonna operativa mobile da oggi per aiutare nella pulizia strade e nella messa in sicurezza. Monitorate Lavena Ponte Tresa, Luino, Brusimpiano e Germignaga

Tempo medio di lettura: 2 minuti

L’assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, ha partecipato ieri pomeriggio a una serie di sopralluoghi nelle aree dell’alto Varesotto maggiormente colpite dai violenti nubifragi che nella giornata di domenica hanno interessato diverse province lombarde. Erano presenti al sopralluogo i tecnici dell’Ufficio Territoriale Regionale (UTR), la vicepresidente del Consiglio regionale, Francesca Brianza, il consigliere regionale Emanuele Monti e Alberto Barcaro, consigliere della provincia di Varese con delega alla Protezione civile.

Ho voluto rendermi conto di persona – ha spiegato Foroni – dei danni causati dal maltempo e dello stato dei corsi d’acqua. Mi sono trovato davanti a una situazione decisamente più grave di quanto poteva apparire all’inizio, con diversi torrenti e canali esondati, alberi sradicati, colate di fango e terra, macchine pressoché sommerse, allagamenti di scantinati e terreni, e frane che hanno causato la chiusura di svariate strade provinciali, in particolare nella parte alta della provincia di Varese”.

Monitorati i Comuni di Lavena Ponte Tresa, Luino, Brusimpiano, Germignaga. “Abbiamo immediatamente attivato e messo a disposizione la Colonna mobile regionale – ha aggiunto l’assessore regionale – che è operativa in loco da questa mattina per aiutare nella pulizia strade e nella messa in sicurezza di strade e infrastrutture. Ringrazio i sindaci, i volontari della Protezione Civile intervenuti e i Vigili del fuoco per il grande lavoro fatto in queste ore”.

“Abbiamo quindi affrontato – ha proseguito Foroni – la questione delle schede Rasda, che serviranno per richiedere a Regione Lombardia il finanziamento degli interventi di somma urgenza, e stiamo valutando altresì la richiesta al Governo centrale dello Stato di Emergenza. C’e’ grande preoccupazione per la possibile nuova forte ondata di maltempo di questa sera”.

A seguito dell’emissione della recente allerta, e della previsione di nuove precipitazioni su aree già colpite dal maltempo degli scorsi giorni, è stata infatti inviata una ulteriore comunicazione agli Enti Territoriali (Province/Prefetture) delle province di Bergamo, Como, Lecco e Varese, perché mantengano alta l’operatività e l’attenzione sia sul territorio già colpito dal maltempo del fine settimana, sia su quelle aree in cui potrebbero generarsi criticità a seguito delle precipitazioni attese. Anche il sistema regionale di Protezione Civile manterrà alta la propria operatività tenendosi pronto a supportare i livelli territoriali, ove se ne presentasse la necessità.

Nel frattempo la scorsa notte le precipitazioni cadute, meno intense e abbondanti rispetto alle previsioni e all’allerta meteo, non hanno aggravato la situazione su tutto il territorio del nord della provincia di Varese.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127