Sport | 3 Giugno 2020

Fase 2: cosa succede alle competizioni sportive adesso?

Giugno sarà un mese caldo per la ripresa delle manifestazioni sportive. Salvo intoppi, ripartiranno alcuni tra i più importanti campionati di calcio europei e la F1

Tempo medio di lettura: 3 minuti

La fase 2 post lockdown in Italia è iniziata lo scorso 4 maggio con l’allentamento di alcune delle restrizioni imposte per contenere l’emergenza sanitaria causata dalla pandemia da Covid-19. Nell’attesa di avere un vaccino, sarà importante che anche il mondo dello sport sappia prepararsi e adattarsi alla convivenza con il virus.

Le scelte di responsabilità in favore della salute collettiva avevano condotto la presidenza del consiglio a una scelta obbligata: imporre lo stop a tutte le manifestazioni sportive nazionali. Con la fase 2 si può dunque riaccendere un barlume di speranza per una graduale ripartenza delle competizioni. Tifosi e addetti ai lavori potranno finalmente colmare quel senso di profonda mancanza derivante dal non poter più emozionarsi seguendo la squadra, il giocatore o il pilota del cuore? Gli appassionati del betting online avranno ancora l’opportunità di piazzare qualche puntata vincente?

La situazione attuale delle scommesse sportive, come spiegato da sitiscommesse.com, è tuttora in divenire, continuando a proporre soluzioni alternative. In attesa di tornare a tifare e a scommettere sulle discipline preferite è interessante conoscere quali saranno i prossimi sviluppi, facendo il punto della situazione in merito alla ripresa dei campionati e degli eventi sportivi più seguiti.

Calcio: Serie A, Coppa Italia e Champions League

Il governo italiano ha dato l’OK: la Serie A riprenderà il 20 giugno e si concluderà il 2 agosto. A partire dal 18 maggio, i 20 club del massimo campionato di calcio in Italia sono potuti tornare ad allenarsi in gruppo agli ordini dei rispettivi allenatori, alternando sessioni individuali e partitelle di squadra. Se tutto andrà come previsto, il campionato ripartirà alle 19:30 di sabato 20 giugno con il match Torino-Parma. Stando alle prime voci, la gara scudetto Juventus-Lazio della 34esima giornata si giocherà nel posticipo di lunedì 20 luglio.

La Coppa Italia dovrebbe invece concludersi entro mercoledì 17 giugno, con le prime semifinali in programmazione già a partire dal 12 o dal 13 giugno.

Riaperture importanti stanno per avvenire anche in Spagna e Inghilterra, con Liga e Premier League rispettivamente pronte a riaccendere i riflettori l’11 e il 17 giugno.

Passando alla Champions League, dal quartier generale della Uefa non sono ancora trapelate notizie ufficiali. Le ultime indiscrezioni parlano di un possibile torneo a partite secche e in campo neutro a iniziare dai quarti. Le gare (inclusa la finale) si disputerebbero in Germania, complice l’esito positivo della ripartenza della Bundesliga.

Basket

Prove di ripartenza in vista della prossima stagione anche per il basket nazionale. Dopo aver decretato la chiusura anticipata della stagione 2019/20, la Federazione Italiana Pallacanestro (Fip), rispondendo a quanto richiesto dall’Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha emanato un protocollo per la ripresa degli allenamenti. Il documento Fip, elaborato con il supporto del Politecnico di Torino, mira a definire una serie di norme a tutela della salute degli atleti e del personale tecnico. Rientrano così nel piano programmatico le regole volte a stabilire le modalità di gestione degli spazi comuni, di svolgimento degli allenamenti e di accesso alle strutture.

Formula 1

La Formula 1 ripartirà in Austria, il Paese che ospiterà le prime due gare di questa anomala stagione. Il governo austriaco ha dato il via libera alla Fia per disputare un Gp bis il 5 e il 12 luglio sul circuito di Spielberg. Si tratterà del primo evento sportivo mondiale dopo l’interruzione alle competizioni sportive causate dal coronavirus. Il restante calendario è ancora in fase di definizione, ma sarà strutturato per aree geografiche. In estate si correrà in Europa, per poi spostarsi in Asia, Stati Uniti, Centro e Sud America. È probabile che gli organizzatori riproporranno la formula dei due gran premi sullo stesso circuito a distanza di una settimana anche in altre occasioni, come a Silverstone (probabili date 2 e 9 agosto) e ad Abu Dhabi (probabili date 6 e 13 dicembre).

I motori dello sport business, un settore di importanza vitale per la ripartenza economica e sociale del Paese, sono pronti per essere riaccesi. Complessivamente, in Italia, l’indotto generato dall’industria sportiva si attesta intorno ai 60 miliardi di euro, contribuendo al 3,8% del Pil nazionale. Riavviare la macchina è un passaggio fondamentale per l’intero sistema Italia ma, per non vanificare i sacrifici di oltre due mesi di lockdown, sarà di vitale importanza procedere con prudenza.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127