EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Laveno Mombello | 9 Aprile 2020

Coronavirus, alla “Menotti Bassani” di Laveno una trentina di positivi e 5 decessi

Un quadro preoccupante quello delineato dal sindaco Ielmini e dal DG Bianchi, che hanno avviato tutte le modalità per garantire la salute di ospiti, personale e parenti

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La situazione delle RSA in tutta la Regione Lombardia è preoccupante a causa del Coronavirus e, dopo il caso della “Sacra Famiglia” di Cocquio Trevisago, l’attenzione questa mattina si è spostata all’interno del Centro Residenziale Anziani “Menotti Bassani” di Laveno Mombello dove, a detta del sindaco Ercole Ielmini e del direttore generale, Gianni Bianchi, il quadro è piuttosto allarmante.

Se negli scorsi giorni il DG della Fondazione aveva comunicato che un operatore ed un’infermiera erano positivi all’interno del reparto della residenza Bassani che al terzo piano si affaccia sul lago, e altri quattro ospiti erano risultati affetti da Covid-19, oggi in un altro avviso il direttore Bianchi ha ulteriormente ribadito quanto sta avvenendo all’interno della casa di riposo.

“I fatti degli ultimi giorni rendono indispensabile un nuovo aggiornamento – spiega Bianchi nell’avviso pubblicato sul sito internet della Fondazione -. È iniziata la fase di tamponatura degli ospiti. Nelle giornate di lunedì 6 e martedì 7 aprile, ventisette ospiti che presentavano una sintomatologia compatibile con Covid-19 sono stati sottoposti a tampone; ventisei sono risultati positivi. Con grande tristezza, devo inoltre riferirvi che nella giornata di ieri sono avvenuti cinque decessi verosimilmente riconducibili al virus”.

“A fronte del quadro attuale – continua il direttore generale -, seguendo le indicazioni dello specialista infettivologo che sta supportando la Fondazione, gli ospiti positivi sono stati isolati dagli altri degenti e collocati al 3° piano Bassani e 3° piano Scotti. I nuclei esclusivi COVID operano con personale dedicato e sono stati attivati tutti gli accorgimenti previsti dai protocolli vigenti. Invoco cortesemente la vostra collaborazione e pazienza in questa fase di criticità; è necessario che i contatti telefonici alla Fondazione avvengano solo per motivi di urgenza significando che il nostro personale, quando necessario, contatterà direttamente. Non avrei mai pensato potesse esistere un momento come questo. Continuerò anche nei prossimi giorni a tenervi puntualmente informati”.

“La situazione della ‘Menotti Bassani’ – commenta il sindaco Ercole Ielmini – è l’anello debole nella vicenda dei contagi. Abbiamo continui contatti con la dirigenza e la presidenza della Fondazione, sappiamo che ci sono problemi perché sul territorio le notizie girano. Questa mattina abbiamo avuto un incontro con il virologo nominato dalla Fondazione per gestire questi momenti difficili e sappiamo che sono stati fatti tamponi a degenti e verranno fatti al personale domani mattina, il dottor Bulgaroni dell’ATS ce l’ha confermato. Aspettiamo le conclusioni dell’incontro con il virologo per avere certezze operative per come comportarsi all’interno e all’esterno della Fondazione, visto che il personale entra ed esce ed ha contatti un po’ con tutti. È da presumere che la situazione non sarà estremamente positiva, vedendo anche quanto successo in altre case di riposo, ma sappiamo di dover trovare le modalità per contenere il contagio e faremo il possibile per garantire la salute sia agli ospiti che al personale e ai parenti, che sono in apprensione per quanto sta avvenendo”.

Aggiornamenti covid_19

Aggiornamenti #covid_19 #coronavirusSindaco Ercole Ielmini #LavenoMombello8 Aprile 2020 | INFO >bit.ly/Comune_LAVENO

Gepostet von Comune di Laveno Mombello am Mittwoch, 8. April 2020

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127