EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Cremenaga | 7 Aprile 2020

Cremenaga, “I volontari consegnano le mascherine ma tante persone non sono in casa”

Più di mille i dispositivi distribuiti nel weekend. Su oltre trecento famiglie, 54 sono risultate irreperibili sia sabato che domenica. Incredulità da parte del sindaco

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Grazie all’insostituibile ruolo dei volontari della Protezione civile, in particolare quelli del distaccamento di Cremenaga, nelle giornate di sabato e domenica gli abitanti del paese hanno ricevuto direttamente presso le proprie abitazioni le mascherine chirurgiche fornite dal comune.

Gli uomini della Protezione civile del Piambello hanno bussato alla porta di 345 nuclei familiari, distribuendo un totale di 1134 dispositivi, gratuitamente.

Ben 54 famiglie, tuttavia, non hanno ricevuto le mascherine a domicilio, per il semplice fatto che non si trovavano in casa al momento della consegna. Né durante il primo giro, né a seguito del secondo tentativo effettuato dai volontari, che dopo il giro di sabato hanno trovato le abitazioni deserte anche di domenica.

L’episodio ha ovviamente colpito il personale volontario, così come il sindaco di Cremenaga Domenico Rigazzi. “Questa è la dimostrazione che anche nel piccolo non vengono rispettate le disposizioni regionali e ministeriali – ha affermato il primo cittadino – e nemmeno le raccomandazioni del sindaco sembrano avere effetto su certe persone, che così facendo dimostrano soltanto scarso senso civico e poca responsabilità, nei confronti di sé stessi e degli altri, mettendo a rischio la salute di tutti”.

Le mascherine non ritirate, ad ogni modo, vengono custodite presso gli uffici comunali, dove può recarsi chi è ancora sprovvisto di protezioni, contattando telefonicamente gli addetti, dalle 9 alle 12, per stabilire il giorno del ritiro.

Nonostante l’inspiegabile comportamento di tanti, troppi residenti, il sindaco Rigazzi ha concluso ricordando ancora una volta di limitare gli spostamenti solo alle necessità primarie, ringraziando di cuore tutte le persone in prima linea per il benessere della comunità: i membri del COC, i volontari della Protezione civile, i Servizi sociali, le forze dell’ordine, la Croce rossa e i dipendenti comunali.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127