Canton Ticino | 23 Marzo 2020

Coronavirus, disposta la chiusura totale del valico di Zenna

Il traffico frontaliero in calo porta alla chiusura di ulteriori valichi di confine a partire da oggi, lunedì 23 marzo dalle 23. Interessati anche Brusata e Gandria

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Da oggi, lunedì 23 marzo, alle ore 23, tre altri valichi al confine nazionale nel Cantone Ticino saranno temporaneamente chiusi, tra cui quello di Zenna-Dirinella. Con questa misura l’Amministrazione federale delle dogane (AFD) reagisce al forte calo del traffico frontaliero, che rispetto al mese precedente è diminuito di oltre il 70 per cento.

Dalla scorsa settimana, infatti, l’AFD controlla i confini con la Germania, l’Austria, la Francia e l’Italia, attuando la decisione del Consiglio federale del 16 marzo. A seguito delle disposizioni più severe in materia di entrata, ciò richiede un’ulteriore canalizzazione del traffico presso i grandi valichi di confine.

In totale rimarranno aperti 5 grandi valichi al confine ticinese con l’Italia. Per quanto riguarda il traffico delle persone restano valide le restrizioni relative all’entrata, mentre lo svolgimento del traffico merci non subirà restrizioni.

Alle persone che lavorano nel settore sanitario o esercitano professioni di pari importanza sono riservati valichi di confine e corsie speciali a Chiasso Brogeda (autostrada). Lo stesso vale per il trasporto di merci importanti (materiali per impiego sanitario, generi alimentari, merci deperibili ecc.).

L’elenco dei valichi di confine aperti e delle corsie speciali è pubblicato sul sito Internet dell’AFD e aggiornato se necessario. Gli adeguamenti riguardano i seguenti valichi di confine: Brusata (chiusura totale), Zenna-Dirinella (chiusura totale), Gandria (chiusura dalle ore 20 alle ore 5).

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127