EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Alto Varesotto | 21 Marzo 2020

Coronavirus, ancora controlli nell’alto Varesotto: 17 persone denunciate in 24 ore

Denunce per inosservanza dell'autorità e false dichiarazioni. A Lavena Ponte Tresa grigliata in un parcheggio, interessati anche Cuveglio, Laveno e Marchirolo 

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Venerdì di controlli sulla circolazione stradale e sugli spostamenti delle persone da parte dei Carabinieri della compagnia di Luino, che hanno messo in campo numerosi servizi e attuato posti di controllo su tutto il territorio ed in prossimità di luoghi pubblici, per contrastare l’emergenza Coronavirus.

A Cuvio i militari della locale stazione hanno denunciato sei persone per inosservanza del divieto di spostamento. Tra questi, due richiedenti asilo ospiti di una struttura i quali erano a spasso per la cittadina, tre giovani poco più che ventenni che alle precedenti ore 23 erano in giro in macchina invece di stare a casa ed un 18enne di Maccagno che si trovava a Cuveglio con la sua moto, forse a trovare qualche amico.

La stessa denuncia è scattata per un uomo di 30 anni che a Laveno Mombello si trovava in giro senza alcun motivo, mentre i Carabinieri di Maccagno hanno sanzionato un uomo che si stava portando in una seconda casa contrariamente a quanto imposto dalle restrizioni in materia.

A Marchirolo i carabinieri della stazione hanno effettuato posti di controllo lungo la SS233 intimando l’alt ad un’utilitaria condotta da un 40enne del posto. Dalla verifica in banca-dati è emerso che stava guidando con patente già sospesa per guida in stato di ebbrezza comminata l’anno scorso. Per questo motivo il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo con una sanzione che va dai 2 agli 8mila euro. Poi un altro signore che, in sede di giustificazione, ha dichiarato per iscritto di essersi recato presso un centro analisi. È stato denunciato per false dichiarazioni in quanto, dalle verifiche successive fatte dai carabinieri, il luogo da lui dichiarato era chiuso.

Sempre i militari di Marchirolo, su chiamata di alcuni cittadini, si sono portati presso il parcheggio sopraelevato di un supermercato di Lavena Ponte Tresa. Lì vi erano quattro persone intente a cuocere carne alla brace. Cerci di non essere visti, due uomini e due donne sono stati sorpresi mentre grigliavano le braciole e sanzionati secondo la normativa in vigore, oltre che essere stati invitati a liberare immediatamente lo spazio occupato.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127