Roma | 20 Marzo 2020

Coronavirus, Invidia: “I frontalieri non hanno nessun obbligo di auto quarantena”

Il deputato maccagnese, dopo le preoccupazioni espresse nella giornata di ieri, interviene per sciogliere i dubbi riguardanti di tanti lavoratori italiani

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

È di oggi la risoluzione definitiva su di un particolare punto del decreto della ministra delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli sull’auto-isolamento per gli italiani di rientro dall’estero durante l’emergenza Coronavirus che da quasi un mese, ormai, ha colpito tutto il territorio italiano.

“È stata mia premura – commenta il deputato del Movimento 5 Stelle, il maccagnese Niccolò Invidia – la segnalazione negli scorsi giorni ai ministeri competenti per prevenire il rischio, certamente paradossale, che la norma venisse estesa anche ai lavoratori frontalieri“.

“Il nodo burocratico – continua ancora l’onorevole – va a sciogliersi con il Decreto 122 (del 18 marzo 2020) che all’articolo 1, comma b scrive chiaramente che quel provvedimento non verrà applicato alla categoria dei frontalieri“.

“Con questa norma – conclude Invidia -, vanno anche in parte sciolti i dubbi di chi sosteneva negli scorsi giorni che sarebbero potuti cadere nel penale i frontalieri di rientro in Italia, dopo aver soggiornato per qualche giorno nel Ticino per motivi di lavoro. Ringrazio il ministero per aver proceduto in maniera così celere alla risoluzione di questo nodo e a difesa di una categoria spesso in difficoltà”.

Proprio ieri, infatti, a sollevare il problema dei frontalieri di rientro in Italia, dopo qualche giorno di pernottamento in terra elvetica per lavoro, era stato l’avvocato varesino Furio Artoni, che aveva espresso tutta la sua preoccupazione a fronte delle numerose richieste a lui pervenute nei territorio di confine dell’alto Varesotto.

Il decreto se da una parte libera i frontalieri da eventuali procedimenti penali ai quali potrebbero incorrere, dall’altra, invece, non risolve un problema ancora in essere, vale a dire quello del “contagio di ritorno”, criticità che continua a preoccupare tutta la popolazione della provincia di Varese e lo stesso deputato 5 Stelle Invidia.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127