EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Canton Ticino | 9 Marzo 2020

Ticino, Coronavirus: nelle dogane poche code e controlli per i frontalieri

Tanti i lavoratori che, preoccupati dalle decisioni del Gran Consiglio, erano partiti all'alba da casa per andare a lavorare. "Ci aspettavamo più controlli"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Da Lavena Ponte Tresa a Ponte Cremenaga, passando per Brusino Arsizio, Gaggiolo, Zenna e anche Palone. Pochi i controlli e le code presenti questa mattina, a poche ore dalle misure di restrizione previste dal Gran Consiglio per arginare la diffusione del Coronavirus e contrastare l’emergenza anche sul territorio del Ticino.

Grande lo stupore dei frontalieri che, in alcuni casi, sono partiti da casa anche un’ora prima per la preoccupazione di code chilometriche e dei controlli delle forze dell’ordine ticinesi. Niente di tutto questo, però, semplici posti di blocco come in tanti altri giorni di lavoro.

“Sabato sera – commenta un frontaliere luinese – ero uscito dall’Italia pensando che per una volta avrebbero fatto qualcosa di buono, chiudere la Lombardia sarebbe stata una cosa eccezionale. Ho passato tutta la giornata a Lugano con un altro ragazzo cercando di capire come sarebbe andata a finire fino al 3 aprile e alla sera sono rientrato sapendo che i frontalieri sarebbero passati solo ed esclusivamente per lavoro”.

“Questa mattina mi sono svegliato alle 4.30 per partire un’ora e mezza prima ‘sperando’ di trovare un posto di blocco in dogana, dove mi avrebbero controllato il permesso di lavoro e invece nulla. Passato come se niente fosse. Siamo una zona rossa e fanno uscire la gente in un altro stato? Che figure facciamo? Io avrei chiuso le dogane ieri, per un mese“, conclude il frontaliere.

Una decisione, probabilmente, sia quella lato svizzero che lato italiano, di puntare fortemente sul senso di responsabilità e il senso civico di tutti i cittadini. Ci dobbiamo tutelare tutti dal contagio ed è, ancora una volta, consigliato di seguire tutte le disposizioni delle autorità competenti. Uscite di casa solo se strettamente necessario ed evitate qualsiasi tipo di relazione sociale.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127