Luino | 3 Marzo 2020

Luino, residenti del centro: “Stop a movida, atti vandalici e disturbo della quiete pubblica”

Interessate dalle critiche degli abitanti della zona di via XXV Aprile sono due aree centrali del paese lacustre. Il sindaco Pellicini: "Avvisate le forze dell'ordine"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Ancora disagi e problemi per i residenti di via XXV Aprile, nel centro di Luino, a causa della movida che, soprattutto nei weekend, causa disturbo della quiete pubblica a tutte le persone che vivono in questa zona. “Riscontriamo gravi criticità e difficoltà nel rispetto e nella convivenza civile, che spesso siamo costretti a sopportare nel nostro vivere quotidiano”.

Ad affermarlo sono alcuni residenti, ormai esasperati, nonostante sia inverno e di notte faccia freddo. “In più di un’occasione – continuano gli abitanti di una delle vie più centrali del paese lacustre -, la piazza del mercato e via XXV Aprile, sono diventati luogo di confronto e ‘scontro’ tra bande che abitano la notte, in preda a fumo e alcool. In particolare modo nel corso dei weekend, il grande posteggio del mercato (l’area ex Svit, ndr) si riempie della popolazione della notte, diventando ritrovo di sfaccendati di ogni tipo, che bivaccano tra i giardinetti e sotto i portici del negozio di Piazza Italia. Non solo si lanciano in schiamazzi, ma spesso trasformano il parcheggio in un campo di calcio o in un autodromo, senza curarsi del disturbo che arrecano a chi la notte la usa per dormire”.

Tutta la zona, però, da tempo è oggetto di attenzione da parte delle forze dell’ordine e dell’amministrazione comunale, che a più riprese negli ultimi mesi si sono dovuti impegnare a fondo per affrontare situazioni spiacevoli, soprattutto nell’area del sottopassaggio pedonale verso l’ospedale, già teatro di atti vandalici con il danneggiamento dell’impianto di illuminazione pubblica, e nei pressi del supermercato presente sulla strada.

I controlli dei militari dell’Arma, della Polizia di Stato e di tutte le forze dell’ordine ci sono, ma non sono capillari come vorremmo – continuano i residenti -. Frequentemente la piazza, infatti, diventa anche terreno di confronto tra ubriachi e luogo di piccoli vandalismi. Insieme a questa situazione è facile anche trovare al mattino lungo il portico bottiglie rotte, sacchetti abbandonati, avanzi di cibo e tanto altro. Crediamo che la città di Luino per tutto l’impegno che sta dimostrando nel valorizzare i luoghi di ritrovo e di socializzazione e per rendere la città accogliente al turista, non meriti un angolo così poco decoroso”.

Il sindaco di Luino, Andrea Pellicini, informato di questa situazione che indigna i cittadini luinesi, non ha esitato ad informare gli uffici comunali e le forze dell’ordine: “Ho già avvisato i carabinieri, la Polizia di Stato, la Guardia di Finanza e la Polizia Locale, con l’obiettivo di garantire più controlli in tutta la zona e permettere ai residenti di vivere e dormire tranquillamente all’interno delle loro abitazioni”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127