Alto Varesotto | 17 Febbraio 2020

Terza Categoria: Valcuviana ko contro la capolista, la France riparte in goleada

Il Città di Varese vince con un rigore di Ponti e allunga sui viola. Riscatto Franceschetti con il pesante 1-8 di Cittiglio. Passa il Rancio, stop Casport col Brebbia

Tempo medio di lettura: 4 minuti

Dopo il successo di Maccagno, sette giorni, e quello tra le mura amiche di ieri, contro la Valcuviana, il Città di Varese è sempre più solo in vetta alla classifica di Terza Categoria.

Il distacco dai viola della Valcuvia, dopo la vittoria nello scontro diretto, è ora di nove punti, che diventano tredici se si guarda a France Sport e Biandronno, rispettivamente terza e quarta forza del girone.

I biancorossi conquistano i tre punti solo nella ripresa. Dopo un primo tempo a reti inviolate, è Ponti a portare in vantaggio i suoi, al 15′, con un calcio di rigore che decreta inoltre l’espulsione di Calzati, colpevole di aver bloccato la sfera con le mani sulla linea di porta. In superiorità numerica il Città di Varese non riesce a chiudere la gara e la rimette persino in discussione al 25′, quando Iori è costretto ad abbandonare il campo per somma di ammonizioni. Non basta alla Valcuviana, questa ulteriore ed inaspettata spinta, per agguantare almeno un pari.

“È stato bello vedere una partita tra due squadre nate forse con obiettivi e in contesti diversi, una partita maschia ed equilibrata, dove gli episodi hanno deciso il risultato – afferma uno dei senatori della Valcuviana, Fabio Vigezzi -. Fuori un intero paese di terza categoria, un oratorio, ci ha seguito e ci ha fatto sentire una squadra di Serie A. Cuvio, la Valcuviana, secondo me ha dato una lezione di tifo, vincere o perdere non conta, a fine partita noi eravamo i padroni del campo, squadra e tifosi a cantare insieme, questa cosa mi ha commosso. Questo è il bello del calcio”.

A Cittiglio, sul campo dell’ultima in classifica, dilaga la France Sport, reduce dalla sconfitta più amara della stagione, quella patita una settimana fa proprio contro il Città di Varese. I ragazzi di Franceschetti passano 1-8 contro una squadra che, nonostante l’ultimo posto, si è resa protagonista nelle ultime giornate di due importanti e notevoli vittorie: quella nel derby contro il Rancio e quella in trasferta a Casbeno.

Ad aprire le danze è Sciangula, al 10‘, seguito da Sommaruga al 28‘ e da Stefano al 28‘: tre sigilli che mandano gli ospiti a riposo con un promettente parziale. Nella ripresa Sciangula rincara la dose con altre due reti, al 10′ e al 12′, e raggiunge la tripletta personale che mette al sicuro i suoi. Al 23′ Follis firma lo 0-6, con i padroni di casa completamente in palla. Sommaruga dice sette al 31′ e per lui è doppietta. Al 38′ arriva il gol bandiera di Cammameri, ma al 43′ Rebecchi colpisce ancora con l’ottava rete. Si chiude così una domenica da dimenticare per la squadra di Sonno-Lischetti.

Sul campo del Don Bosco passa di misura e in extremis il Rancio di Gritti, che resta così incollato al quinto posto, l’ultimo a disposizione per accedere ai playoff. Al 15′ del primo tempo Spaltro porta in vantaggio gli ospiti, raggiunti al 18′ da Tamborini. La rete che vale i tre punti arriva al 45′ della ripresa ed è opera di Danioni.

Il Ponte Tresa passa davanti al pubblico di casa contro il Fulcro Travedona Monate, e trova la prima vittoria del 2020. De Vittorio (5′) e Silipo (15′) sono i protagonisti del primo tempo, che si chiude però con la rete di De Gregorio, che consente al Fulcro di accorciare le distanze. Al rientro in campo Bonadeo rimette in discussione la gara con il suo gol (20′). Il sigillo definitivo arriva al 42′ con Nania. La vittoria in casa gialloblu, ultimi nel girone B, mancava dall’inizio del dicembre scorso.

La Virtus Bisuschio non va oltre il 2-2 nella trasferta contro l’Olona. Al vantaggio iniziale di Civelli (20′) risponde per i padroni di casa Tedesco (35′). Nella ripresa la Virtus ci riprova con Vicari, che riporta in vantaggio i suoi (35′), ma gli ospiti devono ancora fare i conti con Bodari, che al 49′, quando mancano pochi secondi al fischio finale, trova il pari.

Si interrompe infine la striscia di risultati utili che ha portato la Casport a ridosso della zona playoff. Dopo i successi contro Travedona e Valcuviana, gli uomini di Boscaro vengono bloccati dal Brebbia nel confronto tra le due dirette inseguitrici del Rancio. L’avvio è degli ospiti, con il gol al 20′ di Bouraya, che al 35′ fa il bis e spinge i pronostici tutti dalla parte dei suoi. Al 45′ accorcia Tirotta ma nella ripresa la Casport non riesce più a trovare la via della concretizzazione. Per la compagine di Castelveccana è in arrivo un altro weekend di fuoco, con l’appuntamento tra sei giorni proprio a Rancio, per misurare una volta per tutte il carattere e la determinazione necessari a ritagliarsi un posto da promozione.

“Ogni volta che siamo li per fare il salto di qualità, cadiamo. Non capisco cosa ci passa per la testa, nel primo tempo proprio non c’eravamo, paradossalmente nella ripresa in dieci abbiamo dominato”, commenta a fine gara mister Boscaro.

Di seguito tutte gli altri risultati del weekend e la classifica aggiornata.

Terza Categoria, girone B, 17esima giornata.
Biandronno vs Casbeno Varese 3-1
Casport vs Brebbia 1-2
Città di Varese vs Valcuviana 1-0
Don Bosco vs Rancio 1-2
Olona vs Virtus Bisuschio 2-2
Ponte Tresa vs Fulcro Travedona Monate 3-2
Pro Cittiglio vs France Sport 1-8

Classifica:
Città di Varese 46
Valcuviana 37
France Sport 33
Biandronno 33
Rancio 27
Brebbia 24
Casport 23
Olona 22
Casbeno Varese 21
Don Bosco 21
Ponte Tresa 16
Virtus Bisuschio 15
Fulcro Travedona Monate 10
Pro Cittiglio 10

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127